F1 | Il ritorno di Jenson Button in Williams

Jenson Button ritorna in F1 come Senior Advisor della Williams. Dopo poco più di 20 anni l’ex pilota campione del mondo torna alle origini, nel team in cui ha avuto inizio la sua carriera nella categoria regina del motorsport a ruote scoperte. “C’è molto lavoro da fare”, ha dichiarato il britannico.

La nuova Williams di Jost Capito riparte dai giovani Russell e Latifi e da una sua vecchia conoscenza: Jenson Button. L’ex pilota campione del mondo è stato ingaggiato dal team britannico come Senior Advisor, a distanza di 21 anni dal suo esordio in F1 proprio con la squadra appartenente allora a Sir Frank Williams.

Dopo il titolo mondiale vinto con Brawn GP nel 2009, Jenson Button ha continuato a correre nella massima serie con la McLaren fino al 2017, anno del ritiro. Oggi, invece, il britannico ritorna proprio da dove aveva iniziato la sua avventura, ma questa volta in vesti del tutto differenti.

Il 41enne prenderà parte ad alcuni GP e ad eventi organizzati da Williams. Una nuova sfida per Button che dopo quattro anni sarà nuovamente parte integrante di un team di F1.

Sono così felice di poter dire ancora una volta di aver firmato per la Williams. Quando avevo 19 anni è stato un momento che ha cambiato la mia vita e, nonostante siano passati più di 20 anni, mi sento come se non me ne fossi mai veramente andato. Sir Frank Williams ha riposto fiducia in me per la quale sarò eternamente grato e sono incredibilmente entusiasta di avere la possibilità di tornare e aiutare la squadra mentre lotta ancora una volta per il successo. C’è molto lavoro da fare, ma non ho dubbi che il futuro sia incredibilmente luminoso per questa fantastica squadra e non vedo l’ora di iniziare.

E’ vero, la nuova gestione Williams ha molto lavoro da fare. Il team di Grove corre con motore Mercedes a partire dal 2014, ma gli ultimi tre anni sono stati per loro piuttosto disastrosi. Perennemente nelle retrovie, in qualifica e in gara, la Williams si è posizionata all’ultimo posto assoluto in campionato: un risultato deludente e fallimentare per una squadra storica della F1.

La speranza che nutrono i tifosi e appassionati di questo sport è che l’inizio di una nuova era possa significare anche l’inizio di un nuovo ciclo di vittorie, successi e risultati positivi.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: