F1 | Silverstone: Leclerc eclissa ancora Vettel
 

 


F1 | Silverstone: Leclerc eclissa ancora Vettel

A Silverstone arriva l’ennesima immensa prestazione di Charles Leclerc, che ha permesso alla Ferrari di restare a galla su un tracciato tutt’altro che favorevole. Il monegasco è stato protagonista di una prestazione che ha messo ancora una volta in ombra il suo compagno, Sebastian Vettel.

di Francesco Svelto |

 

Passato il momento caldo delle qualifiche di Silverstone, ci ritroviamo ad analizzare ancora una volta una situazione che in Ferrari sta diventando ormai una quasi costante: Charles Leclerc ancora davanti a Vettel. E neanche di poco.

A dire il vero tale si forte affermazione non è il risultato di una veloce analisi di una sessione. Il monegasco della Ferrari è riuscito ad essere più in palla sin dalle prime prove, sintomo del fatto che – nonostante il tracciato tutt’altro che favorevole alle rosse – lui avesse trovato da subito un miglior bilanciamento della vettura. Impressionante il modo in cui Leclerc sta affrontando, finora, il primo settore del tracciato di Silverstone, fatto di curve a bassa e media percorrenza, e durante le quali riesce a prendere quel vantaggio di decimi che gli consentono – a fine giro – di stare vicino alle Mercedes.

Vicino, appunto, non davanti. Per i miracoli si sta ancora attrezzando. E’ tanto, troppo, il gap che la Mercedes riesce ad infliggere alla Ferrari nell’ultimo settore. Cosi tanto che finisce per sovvertire, come scrivevamo prima, il vantaggio accumulato fino a quel momento. Ma il lavoro svolto nella notte tra venerdi e sabato ha dato i frutti sperati.

Leclerc però in Q3, a parità di gomme con le Mercedes, si è fermato a soli 76 millesimi dalla pole di Bottas. Un niente considerati appunti i fattori di cui sopra.

Sta dando tutto Leclerc, e i risultati si stanno vedendo in pista. Alla sua prima stagione in un top team sta non solo imparando il modus-operandi del team ma apprende, e tanto, anche dal suo blasonato compagno di squadra. Cosi tanto da addirittura mettere in seria difficoltà Vettel – 4x campione del mondo, non uno qualsiasi – sempre più spesso.

Oggi il gap in Q3 era oltre 6 decimi. 6 decimi a parità di macchina sono un’enormità se consideriamo che stiamo parlando di una macchina come la Ferrari e di un nome come Vettel. Peccato per la scelta – non pienamente comprensibile – di farlo partire con le gomme soft, a differenza di Lewis Hamilton che partirà con le medium e potrà sfruttare una maggiore elasticità tattica in gara. Ma tant’è… Binotto dice che era una strategia voluta, studiata, che può dare i suoi frutti in caso di primo stop anticipato. Vedremo.

Ma al di la di come andrà domani, è importante constatare che la Ferrari ha trovato un campione vero, un cavallo di razza. Forse a tratti ancora acerbo (fino a qualche mese fa, a dire il vero, non oggi!) ma ce l’ha in casa. E ha l’opportunità di farlo crescere bene. Non lo sprechi.

https://twitter.com/F1/status/1150081703584632832?s=20

 

Francesco Svelto


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento