F1 | Silverstone: prima fila Mercedes e Ferrari di nuovo vicina
 

 


F1 | Silverstone: prima fila Mercedes e Ferrari di nuovo vicina

A Silverstone Bottas ottiene la pole position davanti ad Hamilton, visibilmente deluso per aver mancato la prima posizione. Strepitoso Leclerc e la Ferrari. Vettel dietro alle due Red Bull.

Prima fila Mercedes in Inghilterra. La notizia non è questa, è la pole di Bottas. Il finlandese ha battuto il suo compagno di squadra a casa sua. Sarà interessante vedere domani il comportamento di Hamilton in gara, che difficilmente accetterà uno smacco del genere.

Silverstone è un tracciato che esalta le doti di una monoposto, soprattutto nella guidabilità. La forza di Mercedes è soprattutto nelle curve lente, dove oggi ha fatto la differenza in qualifica. Soprattutto perché Leclerc fino alle ultime due curve era in pole position. Sono state proprio la curva 16 e 17 a togliere il primo posto al monegasco. Ieri era difficile immaginarsi una Ferrari in lotta per la pole, vediamo il perché.

Nelle prove libere Ferrari era molto indietro, soprattutto nel passo gara. Nella nottata però i meccanici e gli ingegneri hanno lavorato molto e non sono hanno migliorato la guidabilità della SF90, ma l’hanno resa decisamente più vicina alle frecce d’argento. Dove si sia effettivamente intervenuti non si sa, è da notare però come il team stia iniziando a capire dove intervenire nel setup, e lo fa nel modo giusto. Inoltre domani le due Rosse domani partiranno con gomma morbida, con cui si comportano molto bene. Aspettiamoci quindi una partenza infuocata domani allo spegnimento dei semafori.

Anche Vettel ci ha provato fino alla fine, ma non ha avuto mai il passo del compagno di squadra. Il tedesco è solamente sesto, dietro ad entrambe le Red Bull. Date le prestazioni di Leclerc vedere l’altra Rossa solamente sesta fa storcere un pò il naso, è dovuto semplicemente ad una giornata storta o il tedesco sta iniziando a soffrire il compagno 21enne?


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento