F1 | GP Austria: Red Bull, reclamo contro il DAS della Mercedes

La Red Bull ha ufficialmente presentato un reclamo contro il DAS montato sulle due Mercedes. Il team anglo-austriaco è passata dalle parole ai fatti nel pomeriggio, interpellando direttamente la FIA sulla presunta irregolarità del DAS presente sulla W11.

Per essere solo al primo GP del mondiale di F1 gli elementi d’interesse non mancano di certo qui in Austria. Il team Red Bull non ha perso tempo nella corsa di casa, passando dalle parole ai fatti. In mattinata i primi rumours che davano il team di Milton Keynes pronto a protestare per via della presunta irregolarità del DAS Mercedes. Poi al termine della seconda sessione di libere la Red Bull dalle parole è passata ai fatti, presentando un reclamo alla FIA sul famigerato sistema DAS (Dual Axing Steering) presente sulle due Mercedes W11.

Secondo la scuderia anglo-austriaca il sistema della Mercedes infrange ben due articoli del regolamento tecnico.

L’art. 3.8 riguardante l’influenza sull’aerodinamica recita: ‘è vietato qualsiasi sistema, dispositivo o procedura presente in vettura che utilizza il movimento del conducente come mezzo per alterare le caratteristiche aerodinamiche della stessa’.

L’art. 10.2.3 che si occupa dei movimenti concessi al volante recita: ‘nessuna regolazione riguardante le sospensioni può essere effettuata mentre la vettura è in movimento’.

Ora spetterà alla FIA il compito di decidere se l’elemento presente sulla W11 è legale o meno. Di certo la Federazione non si sarebbe aspettata nel dover prendere subito una decisione tecnica così importante già alla prima gara del mondiale.

Ad ogni modo nonostante il duro attacco da parte della Red Bull nei confronti della Mercedes, Toto Wolff ha affermato di essere tranquillo riguardo la legalità del DAS.

L’austriaco dice di aver collaborato strettamente con la FIA durante la progettazione del dispositivo.

E se Wolff si sbilancia così tanto, allora potrebbe davvero voler dire che il DAS è pienamente legale. Magari al limite del regolamento, “raggirando” le consuete zone grigie del regolamento stesso.

La battaglia tra Red Bull e Mercedes è già rovente, in pista ma soprattutto al di fuori della pista, e siamo appena alla giornata del venerdì. Domani tuttavia tornerà la pista a farla da padrona, lasciando fuori quello che accade nel paddock.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".