F1 | Ciccarone: “Red Bull elemento di disturbo per Ferrari”

Torna Pit Talk dopo la pausa e ai nostri microfono c’è Paolo Ciccarone, che cerca di dare una previsione sulle possibili performance di McLaren e Red Bull in vista della nuova stagione.

Ospite della puntata 204, Paolo Ciccarone, da RMC Motori, ci accompagna con i suoi commenti.

Temi importanti quelli sulla Ferrari in vista del 2020, ma la scuderia di Maranello per vincere dovrà fare i conti anche con le altre scuderie.

Il livello si sta alzando sempre più e nel 2019 appena conclusasi, abbiamo visto la McLaren tornare sul podio dal 2014.

Una Red Bull che con il motore Honda ha saputo dare filo da torcere sia a Mercedes che a Ferrari.

Con il passare del tempo la squadra da temere (e da battere) non rimarrà solo la Mercedes.

“McLaren vivrà il suo ultimo anno con un motore cliente, quindi avrà sempre qualcosina in meno. Red Bull con la Honda ha portato a casa grandi risultati e tra Verstappen, pacchetto aerodinamico e budget, non andranno sottovalutati.”

La Red Bull già in questo 2019 ha dato grossi dispiaceri a Ferrari e Mercedes, una su tutte la vittoria in Austria, che sembrava essere un affare chiuso dalla Ferrari.

Non bisogna mai sottovalutare l’avversario.

Red Bull che è sempre stata data come “terza forza” del campionato, è riuscita a mescolare le carte ribaltando pronostici.

McLaren ha fatto vedere buone cose, è in rapida ascesa e non ha intenzione di fermarsi.

Il talento dei piloti non manca, la vettura continuerà a migliorare.

“Punterei più su una Red Bull che su una McLaren, nonostante abbia fatto grossi passi in avanti.”

Le parole di Ciccarone danno a favore di pronostico la Red Bull.

La scuderia austriaca è ad alti livelli ormai da anni e con Honda sembra aver trovato la strada giusta.

Ciò che dispiace, è vedere un team storico come la McLaren, che si trova in difficoltà nel ritornare ad alti livelli.

Nonostante tutto dalle dichiarazioni di Ciccarone si comprenda, quanto, di storico, l’attuale McLaren, abbia poco.

È una storia di tradizione persa, in una F1 totalmente cambiata da quella in cui la McLaren dominava.

“Red Bull unico elemento di disturbo per Ferrari e Mercedes”

La Red Bull dovrà continuare a portare a casa risultati pesanti, così da scrollarsi di dosso la nomea di terza forza.

Ma secondo Ciccarone, l’accoppiata Honda-Red Bull non potrà far altro che ostacolare le strade degli altri top team.

Due progetti totalmente, differenti, ma entrambi in evoluzione.

Con un unico scopo, quello di tornare a vincere.

Senza colpi di scena sicuramente vedremo una Honda sempre più performante, in vista anche del fatidico 2021.

La McLaren ha bisogno ancora di tanto rodaggio, nonostante le buone prove viste nel 2019, che il 2021 sia per loro l’anno della ribalta?

Senza dimenticarsi, che monteranno un motore Mercedes


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...