Alfa Romeo verso l’uscita dalla Formula 1

Sono sempre più insistenti le voci che parlano di un possibile addio dell’Alfa Romeo dalla F1 e quindi dal tram Sauber. A parlarne ancora, ancora una volta, è stato Joe Saward che ha indicato come data d’uscita la fine della stagione 2020. 

Il giornalista inglese, sempre ben informato riguardo le strategie e le future mosse dei grandi marchi ha parlato così della possibile uscita dell’Alfa dalla massima serie automobilistica:

“l’Alfa Romeo non sta andando molto bene sui mercati automobilistici ed è ritenuto piuttosto improbabile che la partnership continui dopo il 2020. I risultati del team quest’anno sono stati piuttosto deludenti e sembra che nessuno vada realmente d’accordo con gli altri, nonostante tutti sorridano quando ci sono intorno le telecamere. Alcuni sostengono che la politica di diventare un team satellite Ferrari non fosse la mossa giusta, in particolare se si considera che il precedente management della Sauber stava lavorando a un accordo con la Honda. Con la McLaren passata alla Mercedes per il 2021, non c’è possibilità per la Sauber di fare lo stesso, sebbene Vasseur sia vicino a Toto Wolff.”

D’altronde dopo la scomparsa di Marchionne la volontà di andare avanti con questa strategia di valorizzazione del marchio Alfa Romeo sembra essere stata depotenziata in cuor alla FCA. Anche i rientri di Simone Resta dalla Sauber sembra proprio un voler man mano abbandonare il progetto voluto da Marchionne e alla Sauber in questo momento, secondo quanto roportato dal giornalista inglese si sarebbero accostate alcune “sirene” interessanti.

“La Honda potrebbe essere interessata ad aiutare la Sauber con l’obiettivo di portare dei piloti giapponesi in F1, ma non sarebbe lo stesso tipo di rapporto che era stato discusso prima della decisione della Sauber di allearsi con la Ferrari. Per il momento non vi è alcun segno di nuovi costruttori che intendano entrare in F1. La Haas rimane in stretto rapporto con la Ferrari, ma Gene Haas ora vuole ottenere più sponsorizzazioni per supportare il proprio team. Sembra che la prossima mossa sarà un accordo con la compagnia petrolifera quotata in borsa Orlen, che ha finanziato Robert Kubica alla Williams.”


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...

Lascia un commento