F1 | GP di Montecarlo, iniziano i giochi per il 2018

La F1 inizia la sua seconda parte di stagione, e la prossima tappa sarà quella di Montecarlo. Nella corsa monegasca tra glamour e fascino, si inizia anche a parlare del mercato piloti in ottica 2018. I nomi al centro dell’attenzione sono diversi.

Il circo della F1 entra nel vivo di questo 2017, non solo per quel che riguarda la lotta al vertice tra Ferrari e Mercedes. Storicamente con le prime corse europee della stagione (specie a Montecarlo), si è sempre acceso il mercato piloti, dove manager e piloti iniziano a sondare il terreno. Nonostante si siano disputate solamente 5 GP il 2018 è già dietro l’angolo. Chiaramente è presto per avere delle notizie dettagliate, ma in ogni weekend di gara sorgono sempre nuove indiscrezioni provenienti dal paddock.

In vista della prossima stagione il nome più al centro dell’attenzione è senza ombra di dubbio Fernando Alonso, al momento impegnato negli States per le prove in vista della 500 miglia di Indianapolis. Ricordiamo che in occasione della corsa monegasca Alonso verrà sostituito da Jenson Button, proprio per la concomitanza della 500 miglia con il GP di Monaco.

Ad ogni modo l’attuale pilota della McLaren ha ribadito che in vista del 2018, punta a gareggiare in un team competitivo per poter lottare per le posizioni di vertice. A quanto pare il binomio McLaren Honda ha tempo sino a Giugno per convincere lo spagnolo nel restare a Woking.

Qualora il team inglese non riuscisse a garantire una monoposto decente all’asturiano, è molto probabile vedere Alonso intraprendere nuove strade; Mercedes, Renault, Ferrari? Tutto è possibile come sottilineato dallo spagnolo qualche giorno fa. Se potesse scegliere Alonso firmerebbe ad occhi chiusi per la Mercedes, ma la coppia Alonso-Hamilton 2.0 è a dir poco improbabile. In casa Mercedes dovranno presto fare i conti anche con Bottas, decidendo se rinnovare o meno il contratto al finlandese.

Improbabile sarebbe anche una line-up Hamilton-Vettel nelle frecce d’argento, dato che diverse testate giornalistiche hanno ribadito i contatti tra il pilota tedesco e la Mercedes. Tuttavia bisogna pur dire che non avrebbe nessun senso per Vettel lasciare una Ferrari così competitiva allo stato attuale, anche se in questa pazza F1 tutto può accadere.

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall’età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del ” made in Italy “.

  • Emanuele Taverniti

    La coppia Vettel-Ricciardo a me non dispiacerebbe. Libererebbe il sedile RB per Carlos Sainz come seconda guida rispetto a Max. Il dubbio persiste per la Mercedes… sarebbe perfetto (per i tedeschi, s’intende) un passaggio di Alonso in MB visto che è chiaro che la McLaren gli stia stretta, ma d’altra parte una coppia dello spagnolo con Lewis è alquanto improbabile (non considerando un inaspettato ritiro dell’inglese). Dunque il mercato piloti sarà sicuramente scalpitante quest’anno più che mai. Di sicuro è che Kimi è a fine carriera, così come spero (per lo sport) che gli inadeguati Palmer e Stroll vengano mandati a casa.

    PS. Ricordo che anche il passaggio di Schumacher in Ferrari era improbabile e smentito dallo stesso Michael, ma poi la storia ha fatto il suo corso.

    • Francesco

      La riproposizione della coppia Vet-Ric potrebbe aiutare a distogliere qualsiasi dubbio relativo all’annata 2014. Oppure a farne venire di nuovi… 😉

      • Alberto Murador

        Rivedere un Vettel-Ricciardo atto 2° garantirebbe uno step in più alla Ferrari, oltre che naturalmente allo spettacolo in pista …