F1 | GP Malesia: Hamilton teme la cospirazione

Lewis Hamilton nella GP della Malesia ha rotto il motore a poco dal termine, quando sembrava pronto a vincere e a recuperare punti decisivi per il campionato del mondo al compagno di squadra Nico Rosberg.

Quello capitato ad Hamilton sul finale del GP della Malesia è un problema che abbiamo visto pochissime volte su una Mercedes. La rottura della power unit lascerà tantissimi strascichi nel rapporto fra Mercedes e l’inglese:

Chiedo alla Mercedes perchè fra i tanti motori che abbiamo solo i miei si rompono. Questo è inaccettabile, ho bisogno di risposte. Qualcuno non vuole che io vincama non mi arrendo, continuerò a lottare.

Queste sono parole dure nei confronti di Mercedes, che lasciano anche intendere che ci sia una cospirazione nei suoi confronti ma ciò sembra veramente improbabile. Ma Hamilton ha sempre sofferto il fatto che Mercedes, tedesca come Rosberg, potesse tramare alle sue spalle e favorire il compagno di squadra.

hamilton-malesia-2016I tre mondiali vinti dall’inglese affermano il contrario ma Hamilton era molto frustrato dalla rottura dell’ennesima PU e si è sfogato con i giornalisti. Questo comportamento non sembra consono ad un uomo maturo e fa sembrare Lewis un bambino viziato che da la colpa agli altri per una situazione di classifica che ora pare delicata. Ma Hamilton non pensa ai suoi ripetuti errori in partenza di questa stagione che sono la causa dei 23 punti di ritardo da Nico Rosberg, perciò ora deve lavorare duro e non può permettersi altri errori.

Durante il corso della GP, la PU Mercedes ha accusato un problema alla parte endotermica e questa rottura può essere causata soprattutto dal grande caldo del circuito Malese a dalle mappature aggressive utilizzate ultimamente da Mercedes. Infatti in qualifica e in alcuni giri in gara la casa di Stoccarda permette ai suoi piloti di usare la massima potenza del motore che gli permette di sfiorare i 1000 cavalli di potenza e di avere un netto vantaggio sugli avversari.

Hamilton più che alla cospirazione nei suoi confronti dovrebbe capire che questi motori sono molto complessi e la scuderia fa il massimo per garantirgli le performance migliori ma ciò alcune volte può causare problemi di affidabilità che portano alle rotture.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Luca Stefanini

Ho 25 anni,sono un ingegnere meccanico e amo lo sport. Seguo soprattutto il calcio e la Formula 1.