F1 | La Gazzetta dello Sport ricorda Senna a 20 anni dalla morte

Senna_2014_Nero_Booklet_02_HD

22 aprile 2014 – F1Sport.it è lieta di ospitare sul proprio sito l’iniziativa editoriale della “Gazzetta dello Sport” denominata “Ayrton – Indimenticabile”, che è il modo con cui il quotidiano milanese celebra i 20 anni dalla scomparsa dell’asso brasiliano, diffondendo per l’Italia la sua biografia ufficiale in DVD.

C’è chi è diventato vincente o perdente, lento o veloce, fortunato o sfortunato e poi c’è Senna. Ayrton Senna è un mondo tutto suo, un nome che già da solo sembra sprigionare velocità da tutti le lettere. Una categoria dove lui stesso è l’unico magistrale esponente. Appunto, Ayrton Senna. Per meglio dire, Ayrton Da Silva Senna. Da solo il nome suscita emozione; quell’emozione che hanno provato gli spettatori sparsi sulle piste di tutto il mondo, quell’emozione che i brasiliani hanno provato a ogni pole position e a ogni vittoria dell’asso brasiliano, quell’emozione che hanno provato i suoi colleghi, rivali, compagni, ma soprattutto amici, quell’emozione che ha colpito il mondo intero il 1 maggio 1994, il giorno della sua prematura morte, all’età di 34 anni. Gioie, dolori, suspense, trance agonistica nell’affrontare ogni singolo giro di qualifica, di gara, qualsiasi attimo di lotta con gli avversasri.

Un pilota che ha saputo prima di tutto essere uomo, che ha preso il mondo della F1 e lo ha reso un’altro. Un uragano, un ciclone di emozioni e misticità. Senna ha saputo toccare corde che nessuno ha mai saputo neanche sfiorare e la cosa incredibile è che manco si pensava di poter portare la F1 a tanto. Ha trasformato uno sport fatto di tecnica e di numeri in arte e poesia, religione e passione.

Senna è stato capace di entrare nelle case di tutti e di coinvolgere anche chi la F1 non la seguiva. Senna era capace di far innamorare tutti del proprio essere, non solo per lo stile ma anche per il suo modo di fare. Amabile con tutti, qualche volta polemico, ma ne aveva i suoi buoni motivi. Ha scritto troppe pagine di storia, ha riempito troppo i cuori dei tifosi, ha catalizzato su di se troppe attenzioni per essere dimenticato. Ayrton Senna ha bucato schermi, ma anche bucato i libri e gli annuari della F1, perchè Senna non se n’è mai andato. Lo si cerca lo si rievoca ancora. Eppure lui c’è. Ovunque e dovunque.

Tutte queste emozioni saranno raccontate dal 29 aprile 2014 dal principale quotidiano sportivo italiano, “La Gazzetta dello Sport”, nella collana “Ayrton – Indimenticabile”, composta da 12 DVD in uscita settimanale, realizzati con la collaborazione di RaiSport e Rai Eri, della Fondazione Ayrton Senna (alla quale andrà una parte del ricavato delle vendite), sotto la direzione di Umberto Zappelloni e Maurizio Losa e rappresenta la biografia ufficiale di Ayrton Senna in DVD. La collana è stata scritta da Fabrizio Marini e rientra nei prodotti ufficiali per le celebrazioni dei 20 anni dalla scomparsa del pilota di San Paolo. Si tratta di un prodotto che gode della licenza di Formula One Management.

Una storia iniziata quel 21 marzo 1960, giorno della nascita dell’asso brasiliano, fortissimo già dai tempi del kart, si è contraddistinto in Formula Ford e ha sorpreso all’esordio nella Formula 3 inglese, dove ha ottenuto pole position, vittoria e giro più veloce. Ma l’inizio della leggenda si avrà quel 25 marzo 1984 nella sua Interlagos, il giorno del suo esordio in Formula 1 con la Toleman. Un anno più tardi ed ecco la prima vittoria, sul circuito dell’Estoril con la Lotus, che gli farà guadagnare la fama di “mago della pioggia”. Altri tre anni e arriva il primo Mondiale, sulla formidabile McLaren Mp4/4, la vettura più forte di sempre, con 15 vittorie su 16. Seguiranno altre due perle, nel 1990 e nel 1991, anni in cui Ayrton sfoggia tutta la sua classe, soprattutto nel giro secco dove non ha rivali. 65 saranno le sue pole position, che per lungo tempo lo renderanno re incontrastato delle partenze al palo, l’ultima purtroppo nella tragica gara di Imola 1994.

A raccontarlo saranno in tanti, compagni e avversari, dall’indimenticfato compagno e rivale Alain Prost al fedele scudiero Gerhard Berger, da Jean Alesi a Damon Hill, da Ron Dennis a Flavio Briatore, passando per Frank Williams e Rory Byrne con l’ausilio di voci autorevoli come Mario Poltronieri, lo stesso Umberto Zappelloni, le foto di Ercole Colombo e la preziosa presenza della sorella Bianca e  Viviane Senna.

Le 12 uscite saranno accompagnate da un booklet di 12 pagine contenente informaziioni sulla carriera di Senna, con 12 uscite a 10,99 Euro oltre a  prezzo del quotidiano. Per maqggiori informazioni  o per richiedere la collezione completa, consultare il Gazzetta Store all’indirizzo sotto indicato

http://goo.gl/vrqyqN

A cura di:

Luca Sarpero

Cristian Buttazzoni


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento