F1 | Donnini: “In Mercedes Alonso per un anno, poi Antonelli”

Alonso al posto di Hamilton per un anno, e poi dentro Antonelli. Questo è quanto ha affermato Mario Donnini ai microfoni di Pit-talk, e sempre il giornalista di AutoSprint vede Sainz nel 2025 al posto di Perez..

La F1 sta entrando nel vivo del mercato piloti per il 2025. Con il passaggio di Hamilton alla Ferrari, si libererà un sedile alla Mercedes. Chi andrà al posto del sette volte campione del mondo? Le ultime indiscrezioni hanno parlato di Alonso, o un possibile ritorno in F1 di Vettel. Ma anche Ocon potrebbe lasciare l’Alpine per andare nel team di Brackley. Ed in Red Bull? Il rinnovo di Perez è così sicuro? E Sainz dove andrà il prossimo anno? Al momento sono tutti tasselli da sistemare in F1.

F1 – Mario Donnini di Autosprint

Sull’argomento mercato piloti è intervenuto Mario Donnini ai microfoni di Pit-Talk. Il giornalista di AutoSprint vede Alonso in Mercedes per il 2025, nell’attesa che il team diretto d Toto Wolff promuovi Antonelli dalla F2. Ed al tempo stesso Donnini non crede che Sainz andrà in Audi…

Hamilton potrebbe essere tamponato da un annuale ad Alonso perché tanto nessuno avrebbe da perdere niente a sistemare Alonso per un anno alla Mercedes in attesa di vederci un po’ più chiaro in attesa di vedere se qualche giovane veramente cresce alla grande. Magari Kimi Antonelli adesso è un po’ acerbo, certamente sì. Quindi adesso già vederlo in F2 e dare la possibile protagonista è stato sbagliato perché come abbiamo visto, lui non è ancora nelle condizioni di fare il bambino prodigio in F2, almeno nelle prime gare, questo è normale, è umano.”

Andrea Kimi Antonelli, (Prema), F2 Test, Abu Dhabi

Però magari potrà dire tante belle cose e questo fa sì che la Mercedes potrebbe avere l’esigenza di occupare la sedia, in questo caso l’abitacolo, per un anno e poi riprendere la cosa in mano..”

“E Alonso per un anno ci starebbe la Mercedes perché per lui non avrebbe niente da perdere quindi io credo che quello sia lo scenario più normale e più possibile, perché non credo che prendano un Ocon che viene dal peggior anno della sua vita e non a colpa lui. La colpa è dell’ Alpine impresentabile, e comunque Ocon dove lo metti crea problemi.”

E sul futuro di Sainz in F1 ecco cosa risponde Donnini:

Carlos Sainz (Scuderia Ferrari), Suzuka (#JapaneseGP), 2024
Photo credit: Scuderia Ferrari via X

Sainz? Allora, io non lo vedo minimamente all’Audi, perché all’Audi arriva a perdere una stagione, sparisce, perché per il 2025 non hanno la macchina da dargli. Cioè, se deve andare a fare le figure di Bottas, è chiaro che andrebbe meglio di Bottas, però meglio di Bottas significa che arrivi ottavo invece che dodicesimo. Che ci fai? Sportivamente ti uccidi, voglio dire t’appanni.

“Poi in attesa di una macchina competitiva targata Audi, che come marchio arriverà dal 2026, ma per stare davanti con i migliori quando arriverà? Sai che c’ha 30 anni. Può correre fino a 40 e oltre, non è questo problema, però voglio dire, è nel fior fiore della carriera, fa prestazioni meravigliose, lui ha bisogno di avere sotto il sedere una macchina buona subito.”

E quindi per Sainz Red Bull al posto di Perez? Ecco la risposta di Donnini:

Sergio Perez, dovrà lasciare spazio a Sainz alla Red Bull per il 2025?

C’è solo la Red Bull, cioè io t’ho fatto il ragionamento per dire che alla fine sta gente si muove secondo una logica e o Red Bull o niente. Cioè voglio dire, non possono essere fatti uno per l’altro rispetto alla Red Bull. Io penso fuori Perez perché Perez sta lì con un contratto economico principesco che gli garantisce Carlos Slim. Io penso che il ciclo Perez si stia esaurendo, perché non è soltanto un ciclo agonistico e da pilota. Ma è anche un discorso economico più ampio.”

“Secondo me l’hanno tenuto quest’anno proprio per il rispetto al suo strato di sponsor che porta e poi più che sponsor è proprio un discorso veramente di appoggio economico garantito. E’ un pilota “full budget”, come si dice. Potrebbero finalmente prenderne uno bravo e basta, considerato che Perez comunque è dignitoso, ma con quella macchina lì sono diversi i piloti che possono arrivare secondi. Magari Sainz ha anche voglia di creare qualche stimolo a Verstappen…

E vedere un Sainz al fianco di Verstappen come nel 2015 quando i due erano alla Toro Rosso (Racing Bulls) sarebbe molto interessante. Nel corso degli anni lo spagnolo si è tolto più di qualche sassolino dalla scarpa. E poter guidare per una Red Bull per Sainz potrebbe rappresentare l’unica vera speranza di poter diventare campione del mondo di F1 nel breve termine.

Alberto Murador

Alberto Murador
Alberto Murador
Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Ultimi articoli

3,745FollowersFollow
1,110SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com