F1 | Messico: Mercedes esce allo scoperto in qualifica

Quando sembrava quasi data per spacciata, la Mercedes tira fuori il coniglio dal cilindro e centra una doppietta nelle qualifiche del GP di Città del Messico. Redivivo, il team di Stoccarda diventa improvvisamente il favorito per la vittoria finale, con Red Bull che prende un distacco abbastanza significativo. Male le Ferrari, considerate le alte aspettative della vigilia. 

 

 

Emozionanti qualifiche in Messico. La Mercedes sembra aver giocato al gatto col topo con Red Bull sin dalla giornata di ieri. E specialmente stamattina, quando nelle libere-3 addirittura accusava un distacco di oltre sei decimi dal team austriaco, facendo credere di andare verso un calvario per la parte restante del weekend.


E invece no. Figlia di un motore Mercedes che forse – diciamola – ha ancora qualcosa i più dei giapponesi di Honda, o figlia di un lavoro di fino sulla macchina, la pole è ancora appannaggio di Stoccarda. E, udite udite, non è di Lewis Hamilton ma di Valtteri Bottas. Il finnico ha girato più veloce di tutti mettendosi dietro il compagno e girando addirittura tre decimi e mezzo più veloce del leader del mondiale, Verstappen.

L’idolo di casa, Sergio Perez, sbaglia nel momento clou e si deve accontentare della quarta piazza, frutto del primo tentativo della Q3. Ma domani è chiamato all’impresa davanti al suo pubblico che, specie nella splendida tribuna dello stadio prima del rettilineo finale, lo spingerà ad importanti ambizioni.

E se invece volessimo andare a pescare la Ferrari in classifica, dobbiamo per forza scendere alla terza fila con Sainz e alla quarta con Leclerc. Non la migliore posizione di partenza se consideriamo le dichiarazioni ottimistiche della vigilia. Ma la lotta con McLaren potrebbe comunque trovare beneficio a causa della penalizzazione di Lando Norris per il cambio di power-unit fuori regolamento.


Risultato delle qualifiche del GP di Città del Messico: 

 

 


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".