F1 | Il Gran Premio del Belgio fa acqua da tutte le parti

Quella di oggi, domenica 29 agosto, era una delle gare più attese dagli appassionati di F1. Sia in termini di punti per la lotta mondiale tra Hamilton e Verstappen, sia perchè le monoposto, dopo la pausa estiva, ritornavano in pista a Spa. Il Gran Premio del Belgio ha però fatto acqua da tutte le parti. 

Quando era stata annunciata pioggia, nessuno si sarebbe aspettato che sarebbe scesa talmente forte da compromettere il Gran Premio di Spa. È ciò che invece è successo. Tra continui rinvii, eterne attese di comunicati da parte della FIA, nervosismo generale, alla fine uno dei GP più attesi della stagione di F1, non si è corso. O meglio, le varie monoposto sono scese in pista per alcuni giri di ricognizione dietro la Safety Car, ma le condizioni della pista, sia in termini di bagnato che di visibilità, erano pessime. La gara che sarebbe dovuta cominciare alle 15.00, non è mai partita e i piloti sono più volte saliti e scesi dalle macchine.

I due giri di Safety Car sono quindi valsi come “gara” e perciò è stato possibile, tra le polemiche generali, assegnare la metà dei punti usuali ai piloti. Come ordine di classifica ci si è basati sulle qualifiche di ieri. Perciò, questa specie di Gran Premio, se l’è aggiudicato Max Verstappen che porta a casa 12,5 punti e si avvicina ad Hamilton (-3), in classifica generale. Anche se molto diversa dalle altre, quella di oggi è la 16esima vittoria per l’olandese che ora punta dritto a guadagnare punti in Olanda nel GP di domenica 5 settembre.

 

 


Sara Orlandini

Ciao a tutti! Sono Sara Orlandini e sono un'aspirante giornalista sportiva. Le mie passioni più grandi sono infatti la scrittura e lo sport, in particolare la Formula Uno che è adrenalina pura e da un senso alla domenica pomeriggio. Con i miei articoli vorrei riuscire ad esprimere il mio punto di vista sul settore più bello del motorsport!