F1 | Schittone: “Tra Verstappen e Leclerc penso sia più avanti il primo”

Il secondo appuntamento di questa stagione di F1 disputato a Imola è stato ormai archiviato e si guarda già alla gara di Portimao. L’olandese della Red Bull ha fatto capire di essere pronto a diventare finalmente campione del mondo e a spodestare Lewis Hamilton. Verstappen sta continuamente dimostrando di avere un grande talento, così come i suoi giovani colleghi, tra cui Charles Leclerc. Ma chi è il migliore tra i due? Ecco cosa ne pensa Guido Schittone, ospite della puntata #258 di Pit Talk.

Tantissime le emozioni e i colpi di scena in quel di Imola nel weekend di F1 appena concluso. Max Verstappen si è imposto con forza e aggressività su Lewis Hamilton sin dalla partenza del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, riuscendo a conquistare il suo primo successo stagionale dopo la mancata vittoria in Bahrain di tre settimane fa.

La battaglia per il titolo di campione del mondo di questa 72esima edizione comincia a prendere forma e a farsi molto interessante. Il #33 della Red Bull, dopo un 2020 passato a rincorrere invano il sette volte iridato, questa volta ha intenzione di fare sul serio e di mettere i bastoni tra le ruote a Sir Lewis per vincere quel mondiale da lui tanto agognato. Magari con la giusta vettura e l’esperienza maturata in sei anni di F1 per Verstappen potrà essere davvero la volta buona.

In questo lunedì post Gran Premio, il giornalista Guido Schittone è intervenuto ai microfoni di Pit Talk dicendo la propria sulla battaglia tra il 23enne olandese e il #44 della Mercedes, attualmente il favorito per la vittoria finale:

Verstappen minaccia al regno di Hamilton? Aggiungerebbe pepe a questa F1. La Red Bull è molto vicina se non superiore alla Mercedes. Hanno lavorato benissimo. L’esplosione di Verstappen era annunciata, perché dopo Lewis Hamilton è sicuramente il più grande talento F1 degli ultimi dieci anni. Ha messo da parte le proprie smanie, ora è completo, è maturato. Questo duello sarà affascinante e mi piace molto che ci sia rispetto tra i due.

Ma non solo: si è parlato anche del confronto tra Verstappen e Leclerc, avversari sin dalle categorie minori del motorsport a ruote scoperte. Chi dei due potrà avere la meglio in un futuro prossimo?

Tra Verstappen e Leclerc penso sia più avanti il primo, ha una continuità di prestazioni ed è già abituato a correre ad altissimo livello e a dover fare la scelta tra vincere e il secondo posto. Leclerc ancora no, perché purtroppo si trova in una situazione contingente con una vettura che non gli può promettere un primo posto o una pole position. Lo vedremo nel momento in cui sarà obbligato a vincere: è lì che si vede lo stacco tra il bravissimo pilota e il campione. Verstappen Leclerc F1

Senza alcun dubbio possiamo dire di trovarci di fronte a due grandi talenti delle corse, che insieme a Lando Norris, George Russell e molti altri giovani piloti rappresentano il futuro della F1. Fra non molto tempo assisteremo a una vera e propria lotta tra questi ragazzi, amici fuori dalla pista che, però, una volta abbassata la visiera puntano a un solo obiettivo: vincere. E’ l’unico imperativo che conta.

Sarà necessario per Leclerc avere a disposizione una vettura competitiva per i vertici della classifica e confermare di avere davvero la stoffa del campione. Lo ha già dimostrato in passato e sarà sicuramente pronto a fare altrettanto nei prossimi anni.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: