F1 | Williams e Mercedes una partership rafforzata dal 2022

La scuderia Williams diretta dal nuovo Team Principal Simon Roberts,  rafforzerà il legame dal 2022 con la Mercedes, anche per la fornitura di alcuni componenti come cambio e l’impianto idraulico componente, oltre al motore del team anglo-tedesco attualmente in utilizzo dal 2014.

Quando venne acquistata la Williams dalla società americana, Dorilton Capital si temeva inizialmente la mancanza di ambizioni e voglia di emergere, invece per fortuna il nuovo Team Principal Simon Roberts, ha stretto un importante accordo con il CEO e Team Principal della Mercedes Toto Wolff, per la fornitura del cambio e dell’impianto idraulico corrispondente oltre al motore.

Attualmente il team di Grove utilizza solamente le power unit della squadra di Brackley, mentre ancora per la stagione 2021 userà il cambio e le sue componenti di sua produzione. Per la Williams questo accordo è estremamente importante, perché segna un importante cambio di rotta e senz’altro si potrà vedere lo storico team fondato da sir Frank Williams lottare, si spera, per piazzamenti altisonanti. Tale accordo richiama un argomento molto delicato, il famoso budget cup, ovvero la considerevole limitazione dei costi, che inizialmente era di 175 milioni, ma per la stagione 2021 è sceso a quota 145 milioni, sarà destinata a scendere fino a 140 milioni per il 2022. Tale budget mira alla modifica di alcune norme: la prima, inerente al valore standard per i team che acquistano parti di monoposto, la seconda al balance of performance.

In questo caso approfondiamo solamente il primo punto. Si determina l’elenco delle parti da acquistare da parte delle scuderie clienti alle squadre di primo livello. Il valore economico sarà standardizzato a in base alla tipologia del componente e non sarà legato al effettivo prezzo d’acquisto. La somma sarà potrà variare in base al tipo di rapporto tra team cliente e top team. Per quanto riguarda l’accordo tra Williams e Mercedes ecco le dichiarazioni dei due Team Principal delle rispettive scuderie, Simon Roberts (Williams) “Noi rimaniamo una squadra indipendente, ma la Formula 1 è in continua evoluzione e come team dobbiamo fare in modo di mettere in pista le vetture migliori da essere competitivi.” 

Toto Wolff (Mercedes) felice di questa espansione ha dichiarato,” Siamo lieti di incrementare la nostra cooperazione tecnica con la Williams” Il manager austriaco conclude “E’ una conseguenza logica di un accordo che parte dai motori di cui noi siano fornitori sin dal 2014.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: