F1 | Mercedes-Hamilton : Trattativa complessa

Sembra incredibile ma è cosi. Lewis Hamilton e Mercedes non hanno ancora ufficializzato il rinnovo del rapporto che li lega , tra e parti c’è distanza. Sullo sfondo Russell

Lewis Hamilton, 7 volte Campione del Mondo di Formula 1, è l’unico pilota che al momento non siamo certi sarà sulla griglia di partenza del primo GP 2021.

Il tiramolla che si prolunga dalla fine della scorsa stagione sembra essere in una fase particolarmente delicata. Pensare ad un Hamilton escluso dalla Formula 1 è follia ma pensare ad un Hamilton obbligato a rivedere e ridurre le proprie aspettative contrattuali è realtà. Come finirà questo braccio di ferro?

Dalla sua Hamilton ha i risultati, Mercedes la consapevolezza di avere da anni la miglior macchina del lotto. Hamilton vuole più soldi ed un contratto più lungo, Mercedes pare volergli offrire un anno più un opzione di rinnovo per il secondo.

Entrambe le parti in causa hanno la loro posizione di forza ma a mio giudizio Mercedes tiene il coltello dalla parte del manico. Non è un mistero che il nuovo CEO di Mercedes Ola Kallenius, a differenza del suo predecessore Dieter Zetsche, veda la Formula 1 come un giochino un po’ troppo costoso.

Mercedes ha già stravinto, ha potenziato il valore del suo brand anche attraverso le vittorie in pista e non è un mistero abbia già da un po’ la volontà di defilarsi. Non a caso sulla livrea della macchina 2021 probabilmente inizierà ad esserci più in evidenza il logo AMG rispetto a quello Mercedes.

Pesa poi la questione Russell. Se è vero che Hamilton è uno schiaccia sassi è altrettanto vero che Russell sulla stessa macchina, pronti via, è stato in grado di lottare subito per vincere. Ergo, la macchina conta molto. Hamilton è un fenomeno ma se non abbassa le sue pretese Russell sarebbe pronto a continuare la successione di vittorie ad un costo estremamente inferiore.

Il 2021 sarà un proseguimento della scorsa stagione dato il congelamento regolamentare. Magari Red Bull sarà più vicina, Ferrari anche – si spera- ma Mercedes sarà sempre la squadra da battere ed Hamilton potrebbe essere lanciato senza problemi verso l’ottavo titolo. Diventerebbe il più vincente di sempre ma allora perché questo vicolo cieco?

Toto Wolff sostiene che non ci sono problemi e una soluzione verrà trovata. Al momento l’unico pilota Mercedes sicuro di esserci è Bottas, Russell attende, Hamilton tira la corda. Non rimarrà col cerino in mano?

La situazione planetaria, soprattutto per le case automobilistiche è delicata. Proprio Hamilton, così attento agli eventi extra F1 come fa non accorgersene?


Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento