F1 | Le prove libere del venerdì dureranno un’ora in meno dal 2021!

F1 | Le prove libere del venerdì saranno ridotte di ben 60 minuti. I weekend dei GP di F1 dunque saranno più corti dal 2021. Il tutto per una questione legata ai costi, anche se in realtà Liberty Media punterebbe ad avere più spazio per le altre categorie presenti nei fine settimana del circus. Il tutto servirà a tagliare davvero i costi?

Il mondiale di F1 2021 sarà caratterizzato da una cambiamento rilevante sul fronte del regolamento sportivo. In pratica nei weekend di F1 entrambe le sessioni di prove libere del venerdì, passeranno da 90 a 60 minuti. Ciò significa che i team avranno a disposizione ben un’ora in meno nel corso del venerdì per poter sistemare il setup delle monoposto. Ricordiamo che come se non bastasse, i giorni di test pre-season saranno solamente tre.

Tale cambiamento è stato apportato dalla Federazione in data 16 dicembre 2020, nell’articolo 32 del regolamento sportivo:

Ci saranno due sessioni di prove libere (P1 e P2), ciascuna dalla durata di un’ora e separate da almeno due ore e mezza. Poi ci sarà un ulteriore turno di prove libere (P3), della durata di un’ora e con inizio non inferiore a diciannove (19) diciotto ore e mezza dopo la fine della P2, si svolgerà il giorno prima della gara.”

Si dice che tale modifica al regolamento sportivo è stata fatta per una questione legata ai costi. In pratica con un’ora complessiva in meno al venerdì, le power-unit di F1 percorreranno meno chilometri. Il tutto per far si che ogni singola monoposto riesca a svolgere l’intero campionato (ben 23 GP) con solo tre unità. Una cosa che va ad allinearsi con i vincoli “imposti” con l’entrata in vigore del budget-cap.

Dunque con un’ora in meno di prove libere al venerdì in pista a disposizione delle scuderie, diventerà ancor più fondamentale il lavoro al simulatore per i team di F1. Inoltre con sessanta minuti in meno a disposizione, il personale delle scuderie dovrà così sostenere  dei ritmi più elevati.

Se un team di F1 deve testare un nuovo componente sulla vettura, i tecnici avranno meno tempo per valutare la bontà del pezzo o per fare delle comparative.

Liberty sembra quasi puntare a dare più spazio alle categorie di contorno del circus, come le W Series per esempio. Ma non serve un genio per capire che il pubblico accorre in pista per vedere quasi esclusivamente i bolidi della F1 (senza nulla togliere alle altre categorie).

Questo ulteriore “taglio” nei weekend dei GP, fa capire di come si stia ricorrendo a qualsiasi mezzo pur di ridurre i costi. Ma così facendo non si fa altro che “snaturare” la F1! E a conti fatti, non c’è questo gran risparmio per i team con 60 minuti in meno di prove libere.

Qui ci si allontana sempre di più dal concetto di sport. Puntando esclusivamente sulla ricerca del taglio dei costi. Ricorrendo a qualsiasi mezzo! La F1 non potrà di certo funzionare così. A questo punto non converrebbe togliere direttamente tutte le prove libere? Si sta arrivando al limite del ridicolo, scusate lo sfogo da parte del sottoscritto. Ma qui si sta andando davvero verso un punto di non ritorno per la F1.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".