F1 | Turchia: caos Red Bull nella pioggia

Nelle condizioni critiche in Turchia la Red Bull mostra di poter essere competitiva ma non sfrutta l’occasione perdendo punti preziosi. Verstappen protagonista di rovinosi errori che l’hanno portato da una potenziale vittoria al sesto posto finale, appena davanti al compagno di squadra Alex Albon.

Massima difficoltà per le scuderie e i piloti in Turchia, Mercedes grande assente nel corso di prove libere e qualifiche, occasione d’oro sfumata per le Red Bull. La Red Bull perde l’occasione sia in qualifica, che in gara. Nonostante la superiorità mostrata, la Red Bull non riesce a cogliere un’occasione ghiotta.

La velocità di Max Verstappen non è bastata alla motorizzata Honda per conquistare la vittoria. Entrambi i piloti RB hanno commesso errori madornali, che, sommati alla strategia non efficace adottata, hanno relegato i due Red Bull in sesta e settima posizione. Non premiata la strategia su 3 soste per l’olandese volante.

Lo scarso miglioramento della pista per l’intera gara ha inciso sulla scelta di adottare le gomme intermedie. Lo stesso Verstappen nel dopo gara ha evidenziato l’incompatibilità della monoposto con le intermedie a discapito delle full wet, nonostante la temperatura dell’asfalto stesse salendo.

Ennesima chance non sfruttata da Alex Albon, da mesi ormai messo sotto l’occhio giudice di Helmut Marko. Mentre era in lotta per il podio ha commesso un errore dovuto anche alle condizioni della pista precarie, che gli è costato la possibilità di lottare per il terzo posto. Si allontana sempre più la possibilità di vederlo a bordo della Red Bull nella prossima stagione F1.

Nell’egemonia Mercedes, nonostante le prestazioni mostrate nel corso del weekend, la Red Bull non riesce a imporsi nelle sessioni più importanti. La gara condizionata è stata condizionata anche da una partenza piuttosto discutibile di entrambi i piloti.

Pessimo Verstappen, troppo esuberante nell’attaccare Perez, nonostante avesse ancora un buon numero di giri per potergli prendere le misure.

L’unica costante in questo mondiale di F1 2020, è la vittoria di Lewis Hamilton, 7 volte campione.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: