F1 | Contratto Ferrari-Sainz ai dettagli, questione di ore

Ferrari-Sainz, questione di soli dettagli a quanto pare. Lo spagnolo è stato scelto come sostituto di Sebastian Vettel per il 2021. Questo è quanto ha riportato Giorgio Terruzzi nelle colonne del Corriere della Sera. 

La Ferrari ha scelto Carlos Sainz come compagno di Charles Leclerc per il 2021, secondo quanto riportato da Giorgio Terruzzi nel sito del Corriere. La firma sarebbe solo questione di dettagli, con un accordo di base già raggiunto tra la Ferrari e Sainz. Sarà dunque l’attuale pilota spagnolo della McLaren a sostituire Vettel, a partire della prossima stagione.

L’annuncio del binomio Ferrari-Sainz dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, quindi a breve distanza dall’annuncio del mancato rinnovo tra Vettel e la Ferrari.

Al momento non si sa se il contratto tra lo spagnolo e la rossa sarà annuale o di più stagioni.

Una cosa è certa: a Maranello con l’ingaggio di Sainz andranno a risparmiare parecchio rispetto ai 30 milioni di euro circa che percepisce attualmente Vettel.

A distanza di 6 anni dopo Alonso ecco quindi un altro pilota spagnolo per il team di Maranello. Sicuramente Carlos Sainz non ha certo bisogno di presentazioni, nonostante abbia conquistato solo un podio finora (Brasile 2019). Con 100 GP già all’attivo, il pilota iberico può essere l’uomo giusto da affiancare a Leclerc.

Il figlio del “Matador” ha dimostrato non solo di essere veloce nel giro secco, ma anche di essere molto concreto in gara portando quasi sempre la vettura al traguardo, dimostrando pure di sapere portare a casa punti pesanti per il team.

Sainz nella sua carriera ha avuto modo di meritarsi in più di un occasione la possibilità di poter guidare per un top-team.

Nella sua stagione d’esordio in F1 alla Toro Rosso come team-mate di un certo Max Verstappen, Sainz ha saputo tener testa ad uno dei più grandi talenti presenti oggi nel circus, per poi essere “scartato” da Helmut Marko. Lo spagnolo dopo l’esperienza alla Toro Rosso, ha guidato per la Renault, per poi passare alla McLaren lo scorso anno.

Il 2019 è stata la stagione del rilancio per Sainz, mettendoci molto del suo per riportare in alto la McLaren. Se nella scorsa stagione il team di Woking è riuscito a conquistare il quarto posto nei costruttori, è stato merito soprattutto dei 96 punti ottenuti dallo spagnolo, contro i 49 ottenuti dal team-mate Lando Norris. E Norris nella sua stagione da rookie ha dimostrato che non è un pilota che va piano!

Dunque per la Ferrari ci sarà una coppia composta da due piloti giovani, agguerriti e molto talentuosi. Ovviamente con i relativi pro e contro, poichè Sainz difficilmente andrà a Maranello per fare da comprimario a Leclerc.

In casa Ferrari c’è da sperare che per il futuro abbiano imparato dai propri errori, ricordando la cattiva gestione del dualismo interno Vettel-Leclerc da parte del muretto durante lo scorso anno. Opinione personale del sottoscritto naturalmente, senza voler creare nessuna inutile polemica.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".