F1 | Francia: Red Bull delude con entrambi i piloti
 

 


F1 | Francia: Red Bull delude con entrambi i piloti

La Red Bull al di sotto delle attese nel GP di Francia, con Max Verstappen solamente quarto al traguardo. Ancor più deludente la gara di Pierre Gasly, addirittura fuori dai punti nella sua gara di casa. Tra sette giorni arriva la gara di casa in Austria.

La Red Bull è certamente tra le delusioni di questo weekend. Poiché in un circuito caratterizzato da una serie di curve ad ampio e medio raggio, le caratteristiche tecniche della RB15 avrebbero dovuto ben adattarsi al circuito del Paul Ricard. Invece no, perché dopo un venerdì di libere incoraggiante sul passo gara, sono emersi sia ieri in qualifica, sia in oggi in gara le carenze tecniche della vettura anglo-austriaca.

Max Verstappen ha mantenuto la quarta posizione conquistata nelle qualifiche di ieri anche in gara, con il pilota olandese che ha tenuto alto l’onore della Red Bull. “MadMax” al via ha regalato emozioni in un duello “side by side” con la Ferrari di Leclerc nelle primissime battute del GP. Ma il monegasco ha tenuto chiuse le porte, costringendo Verstappen nel restare alle spalle del pilota della rossa.

Lo stint iniziale con le gomme medie ha evidenziato i limiti della RB15 con questo tipo di mescola, salvo poi tenere un ritmo migliore nella seconda parte della corsa con la mescola dura. Tuttavia il distacco finale di Verstappen dal vincitore Hamilton è stato di quasi 35 secondi. In pratica quasi mezzo secondo al giro persi dalla Red Bull nei confronti della Mercedes.

Peggio ancora è andata al team-mate di Verstappen Pierre Gasly. Il pilota francese dinanzi al suo pubblico è giunto solamente undicesimo al traguardo. Fuori dai punti e doppiato.

Sicuramente la gara di Gasly è stata condizionata dalla scelta di partire con le gomme soft (usate nella Q2 per fare il tempo), costringendo il francese ad una sosta ai box molto anticipata dato il forte degrado della gomma a banda rossa. Però ciò non giustifica una così grossa differenza di distacco da Verstappen.

Gasly se vuole mantenere il suo sedile alla Red Bull anche per la prossima stagione deve darsi parecchio da fare. Le ultime news dal paddock parlano di un interessamento della Red Bull nei confronti di Hulkenberg,  con il tedesco attualmente alla Renault. Poi si sa che Helmut Marko non ha tanta pazienza con i suoi piloti. O inizi ad andar forte il prima possibile, o sei fuori dai giochi. Questa è la sua “crudele” politica verso i piloti del vivaio Red Bull.

Dopo un deludente GP di Francia, per il team anglo-austriaco arriva tra sette giorni la gara di casa sul circuito del Red Bull Ring. Con il team di Mateschitz che vorrà sicuramente riscattare la delusione del Paul Ricard.

L’anno scorso fu Max Verstappen a trionfare in Austria, quest’anno vedremo se il team anglo-austriaco riuscirà a ripetersi. Difficile, ma non impossibile.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento