Il presente di Ricciardo in Red Bull, il futuro forse in Ferrari o Mercedes

Daniel Ricciardo vedrà scadere il suo contratto con la Red Bull al termine del 2018. Il futuro dell’australiano con la Red Bull sarà legato dalle performance del suo compagno Verstappen, ma all’orizzonte ci sono sia Ferrari che Mercedes per Ricciardo.

Daniel Ricciardo vorrà essere sicuramente tra i protagonisti in questo 2018, soprattutto per quel che riguarda la lotta per il titolo. Molto dipenderà dalla competitività della sua Red Bull, ma anche dalle performance della power-unit Renault (Tag Heuer ndr) che equipaggia la scuderia anglo-austriaca.

Tuttavia il pilota australiano non sarà concentrato solo su quello che accadrà in pista, ma anche quello che succedderà al di fuori.

Perchè per Ricciardo il contratto con la Red Bull scadrà al termine di questa stagione, e non è detto che ci sia il rinnovo tra le due parti in questione.

I risultati in pista influeranno non poco sul possibile rinnovo del pilota di Perth con la Red Bull, dall’altra parte però Helmut Marko ha fatto intendere che a Milton Keynes puntano più su Max Verstappen per il futuro. Il pilota olandese non solo ha già rinnovato con un contratto pluriennale in Red Bull, ma ha anche tutto il pieno appoggio da parte del team.

In pratica sia Helmut Marko che Chris Horner hanno fatto intendere di non aver fretta nel rinnovare il contratto con Ricciardo. L’australiano tutto ciò può averlo già percepito, e per un pilota non è mai bello essere preferito ad un altro pilota, specie dal proprio compagno di team.

Ed in vista del 2019 le opzioni per Ricciardo possono essere diverse. Un rinnovo con Red Bull, ma con un ruolo di secondo guida, oppure un cambio di sedile con destinazione Ferrari o Mercedes. Indiscrezioni provenienti dal paddock hanno confermato un interessamente sia da parte del team di Maranello che da quello di Stoccarda già dalla scorsa stagione.

Nella scuderia italiana questo 2018 potrebbe essere l’ultimo anno di Raikkonen in Ferrari ed in F1, lasciando quindi un sedile libero per il 2019 al fianco di Vettel. L’australiano ha avuto modo di esser già stato compagno di squadra con il tedesco, quindi da questo punto di vista non dovrebbero esserci problemi. Dall’altra parte però, la Ferrari ha già visto in Charles Leclerc il nome giusto per sostituire eventualmente Raikkonen.

In casa Mercedes invece, un possibile approdo di Ricciardo dipenderà molto dalle performance di Valtteri Bottas. Il compagno di team del campione del mondo Hamilton ha avuto alti e bassi nel 2017.

Toto Wolff ha lasciato intendere che il finlandese (in scadenza di contratto ndr), dovrà dimostrare in pista nel meritarsi la riconferma per il 2019. L’australiano della Red Bull inoltre, per accasarsi nella scuderia tedesca dovrà tenere d’occhio le ambizioni di Esteban Ocon. Il francese della Force India è già con un piede nell’abitacolo della Mercedes.

Intanto per Ricciardo ci sarà subito la gara di casa in quel di Melbourne il 25 di Marzo, e magari iniziare la stagione con un bel risultato davanti al proprio pubblico potrebbe dare una bella iniezione di fiducia all’australiano per il resto della stagione. E perchè no, magari pure una firma di contratto importante per il 2019.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.