F1 | Button e Alonso, destini legati

Jenson Button potrebbe prendersi solamente un anno sabbatico dal circus, come non potrebbe più ritornare in F1. Il campione del mondo 2009 resterà tuttavia presente nel team McLaren come terzo pilota ed uomo immagine del team di Woking.

alonso_buttonQuesto 2016 potrebbe essere l’ultima stagione di Button in F1, anche se il britannico di casa McLaren ha affermato che potrebbe anche prendersi solamente un anno sabbatico per poi tornare nel 2018. Ovviamente molto dipenderà dalla decisione che prenderà Fernando Alonso nella prossima stagione, con lo spagnolo che ha affermato più volte che il suo proseguo in F1 dipenderà molto da come saranno le monoposto 2017.

Chiaramente un campione come il pilota di Oviedo non sarà più disposto a lottare nuovamente per la zona punti e basta, ma l’obiettivo di “Nando” in ottica 2017 è il podio, se non addirittura la vittoria. Quindi in caso di ritiro dalla F1 da parte di Alonso, le porte per un eventuale ritorno di Button si spalancherebbero, anche se nel 2018 l’inglese avrà la bellezza di 38 primavere. Ma l’età potrebbe non essere il vero e proprio problema, ma bensì la lontananza dalle monoposto di F1 per una stagione intera potrebbe costar caro al campione del mondo 2009.

Tuttavia la F1 attuale è molto meno fisica rispetto a quella di 10-15 anni fa, dunque recuperare il feeling in pista potrebbe essere meno difficile del previsto. L’esempio più recente come quello di Michael Schumacher ne è la dimostrazione, con il campione tedesco che dopo 5 stagioni dal suo ritiro dal circus, decise di tornare a correre a tempo pieno nel triennio 2010-2012, senza però ottenere grandi risultati per via anche di una monoposto non competitiva.

prost4Altro esempio di clamorosi ritorni in F1 di ex campioni del mondo è quello di Alain Prost nel 1993 con la Williams, tornato nel circus dopo un anno sabbatico post Ferrari. Il francese non solo tornò con una buona forma fisica, ma riuscì pure a conquistare il suo quarto ed ultimo titolo mondiale con la Williams motorizzata Renault.

Quindi un anno lontano dal mondo della F1 potrebbe ricaricare le batterie a Jenson Button, magari addirittura più forte di prima come ha affermato l’inglese ai microfoni di Autosport:

Un anno lontano dalla F1 non credo possa essere un problema. Ho vissuto diverse epoche con i V6, i v8 ed i V10 con diversi tipi di carico aerodinamico, senza aver mai nessun problema. Quindi non vedo perché possa ritornare nel circus eventualmente, anche più forte di prima.

Ad ogni modo davvero un peccato per la F1, perdere anche per una sola stagione un pilota “gentleman” come Jenson Button, sempre corretto in pista con gli avversari. Chiaramente Button ha ancora molta voglia di correre, soprattutto dopo quanto visto nell’ultimo Gp d’Italia a Monza quando il britannico nei giri finali ha ingaggiato uno splendido duello proprio con il compagno Alonso.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento