F1 | Minardi Day: Giancarlo racconta la sua giornata
 

 


F1 | Minardi Day: Giancarlo racconta la sua giornata

A Imola si è svolta la kermesse dedicata a Giancarlo Minardi. Il Minardi Day è una giornata di festa per gli appassionati e per gli addetti ai lavori.

di Giulio Scaccia

Il Minardi Day è il giorno che gli appassionati di Formula 1 aspettavano per poter ammirare e vedere in pista le vetture dell’imprenditore faentino che, prima in Formula 2, e poi nella massima Formula ha lasciato un impronta significativa, lanciando piloti del calibro di Fernando Alonso, Giancarlo Fisichella e Jarno Trulli.

minardi_day_1Ad Imola non solo hanno fatto bella mostra di sé le Minardi, ma anche vetture della Toro Rosso, dopo l’acquisto del team prima da parte di Paul Stoddart e poi da parte della Red Bull. Una splendida sequenza in cui erano presenti tutte le vetture, dalla prima Minardi del 1985 alla Toro Rosso dello scorso anno.mainardi_day_2

Ma gli appassionati hanno potuto ammirare anche splendide Ferrari quali la 312B di Clay Regazzoni, la 312 B2 di Jacky Icks, oltre alla 312 T di Niki Lauda, autentici gioielli. Oltre a F1 più recenti sia Ferrari che Williams, oltre ad altri pezzi storici con Formula Fiat Abarth e Formula Italia molto ben conservate.

minardi_f1sportGiancarlo Minardi racconta l’emozione vissuta sul circuito del Santerno.

Che significato ha questa giornata?

Vuol dire rivedere tanti amici che non sempre puoi incontrare e magari senti solo a distanza. E’ un bel momento. Ho sentito affetto e simpatia anche dopo 10 anni e sono contento.

E’ un giorno importante ed è bello sentire il suono di certi motori e gli odori tipici di un mondo che sembra non esserci più. Che differenza c’è con la Formula 1 di oggi?

Purtroppo sono passate due generazioni ormai ed è impossibile fare dei paragoni. Se andate a vedere il museo delle macchine dalla prima Minardi alla Toro Rosso dello scorso anno, vedete una evoluzione tecnologica incredibile. Questa è la differenza che c’è tra quella Formula 1 e quella di oggi.

Delle tante monoposto presenti, quale è quella a cui è maggiormente legato?

Sono tutti figli e quando hai dei figli non ce n’è uno più bello o uno più brutto. Sono tutti uguali . Momenti entusiasmanti di 340 Gran Premi e 21 anni in Formula 1.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento