F1 | Nel 2021 le F1 saranno più lente delle attuali F2

Il regolamento F1 per il 2021 cambierà radicalmente le fisionomia delle attuali monoposto. Ma ha senso realizzare monoposto da quasi 200 milioni di dollari, e andare veloci come monoposto che costano cento volte in meno?

di Federico Caruso | @fclittlebastard

Tutti pronti, o quasi, per la prossima stagione 2020, in attesa che a febbraio tutte le nuove monoposto vengano presentate ufficialmente. Ma il vero studio al vaglio dei tecnici per molti team sono le direttive FIA per il nuovo regolamento di F1 2021 che rivoluzionerà completamente l’attuale categoria.

Otmar Szafnauer della Racing Point si è posto un enigma interessante, chiedendosi cosa potrebbe accadere se ci fosse un rallentamento delle monoposto di F1 in futuro, così come viene presagito da molti esperti.

La mia paura è che stiamo smorzando troppo lo sport, solo perché nessuno può vincere ad ogni domenica. Se andiamo sei secondi al giro più lenti, non è più la F1. E prima che tu te ne accorga, dovremo rallentare le F2.”

Il punto centrale della discussione, dove anche noi sul nostro sito ne abbiamo già parlato, è il senso di questo cambiamento del regolamento.

Giustissimo pensare di voler smuovere qualcosa con nuove norme, e rivoluzionare la tipologia delle monoposto, con un ritorno al passato.

Ma ha senso realizzare monoposto da quasi 200 milioni di dollari, e andare veloci come monoposto che costano cento volte in meno?

“In F2, con $ 2 milioni sali a bordo, ma se non stiamo attenti nel 2021, quelle auto F2 su cui spendi $ 2 milioni saranno più veloci di noi che stiamo spendendo $ 200 milioni. C’è qualcosa di sbagliato in questo.”

Queste affermazioni potrebbero essere anche errate se si pensa a quello che è accaduto con il passaggio ai motori ibridi. Tutto sommato le velocità non sono cambiate poi così drasticamente rispetto ai V8 o ai V10.

La verità è chi ha pianto di questi cambiamenti sono stati soprattutto i fans in giro per il mondo.

E’ cambiato il sound, è cambiato il ritmo. E comunque solo oggi dopo quasi 7 anni di sviluppo ibrido le monoposto riescono a battere i tempi stabiliti decenni fa dalle auto a motore V8.

Questo ci dovrebbe far pensare che una mancanza di passo, 5-6 secondi al giro rispetto alle stagioni precedenti, equivarrebbe a gare noiose o brutte, ma se le macchine fossero tutte in grado di sorpassare e così vedere corse entusiasmanti, la differenza di tempo probabilmente non sarebbe altrettanto importante .

Comunque questo ricorda quello che è stato detto da tutti nel 2014-15. Sfortunatamente, con l’attuale regolamento, tutti abbiamo faticato a trovare eccitanti corse da ruota a ruota .

Inoltre chiunque abbia seguito le corse negli ultimi anni, ha notato che dal 2013 ci sono voluti sette anni per raggiungere le velocità di quegli anni.

La F1 cambierà sicuramente, ma i tifosi, cosa vogliono? Più velocità, più spettacolo, o più tecnica?

Noi ci auguriamo che non venga trascurato niente.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Federico Caruso

Nato a Roma sotto il segno dei motori turbo V6 nel 1984. Sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi sappia emozionare come Ayrton Senna. Scrivo con passione per amore della F1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.