Formula E | Santiago del Cile: Guenther vince alle ultime curve

Terza tappa del mondiale Formula E a Santiago del Cile. Max Guenther della BMW i Andretti Motorsport si prende di forza la vittoria alle ultime curve. Vergne ancora ombra dell’anno scorso.

di Federico Caruso | @fclittlebastard

A Santiago del Cile si è svolta la terza tappa stagionale della Formula E. Sono passati quasi due mesi dalle due gare svolte in Arabia Saudita. Le monoposto elettriche hanno dato spettacolo con una gara piena di sorpassi e colpi di scena. Alla fine a festeggiare è stato Max Guenther che con un gran sorpasso ai danni di Da Costa nelle curve finali, ha conquistato il suo primo podio in carriera. Il tedesco era partito dalla seconda posizione, ed ha sfruttato alla grande l’attack mode per sorpassare Evans, partito in pole position, poi all’ultimo giro è sfida all’ultimo respiro con Da Costa che ha provato in tutti i modi a recuperare la posizione persa a meno di un minuto dall’ultimo giro. Alla fine il portoghese ha dovuto arrendersi al pilota BMW Andretti. Terza posizione per Evans su Jaguar, male ancora Vergne costretto al ritiro a 5 minuti dalla fine.

https://twitter.com/FIAFormulaE/status/1218622090057785344

Max Guenther è riuscito a resistere per tutto l’ultimo giro, ma la vittoria è anche frutto di una guida pulita ed efficiente che ha applicato durante tutto il corso della gara. L’ex pilota della Dragon, ha gestito egregiamente gli attacchi degli avversari, regalando alla BMW i Andretti Motorsport il podio al termine di un E-prix ricco di emozioni e colpi di scena. Guenther con i suoi 22 anni è il pilota più giovane ad andare a podio nella Formula E, riuscendo nell’impresa solamente alla sua tredicesima gara in carriera.

La delusione più amara l’ha avuta Felix Da Costa su DS Techeetah che, partito in decima posizione, è stato protagonista di una rimonta eccezionale, che lo ha portato fino alla prima posizione, ma poi si è dovuto arrendere solo alla fine al tedesco della BMW. Anche il suo compagno di squadra, il campione in carica Jean-Enric Vergne, ha sognato fino all’ultimo di raggiungere il podio, ma a 5 minuti dalla fine la sua monoposto è stata costretta al ritiro per una rottura all’alettone della sua sua monoposto elettrica.

Ritirato dalla gara anche Alexander Sims che, solo dopo 10 minuti di gara si tocca con Lotterer, ed è costretto ad abbandonare la corsa. Ancora un’occasione persa durante le qualifiche per l’Audi, specialmente con Di Grassi, partito P23, chiude al P7 dietro alle Mercedes di De Vries e Stoffel Vandoorne.

Felipe Massa, nonostante i due attack mode, finisce P9. Gara da dimenticare anche per Sam Bird che chiude in P10.

Alla fine della giornata di gara del E-Prix Antofagasta Minerals di Santiago 2020, il campionato piloti trova in testa il pilota della Mercedes-Benz EQ Formula E Team, Stoffel Vandoorne. A seguire Alexander Sims su BMW i Andretti Motorsport, e al terzo posto Sam Bird della Envision Virgin Racing.

La classifica dei team invece trova al primo posto la BMW, e distaccata di soli 4 punti, la Mercedes. Chiude l’ultimo gradino del podio la Envision Virgin Racing.

Ultima nota per concludere: La Porsche per ora può solo essere felice di non essere l’ultimo fanalino di coda. Le prestazioni in pista non sono ancora del livello degli altri team, e di sicuro non sono quelle che ci si aspetta da un team così blasonato. Sono nuovi in questo sport, e si vede. Vedremo quanto ci metteranno per diventare competitivi.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Federico Caruso

Nato a Roma sotto il segno dei motori turbo V6 nel 1984. Sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi sappia emozionare come Ayrton Senna. Scrivo con passione per amore della F1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.