F1 | Mercato piloti: Hulkenberg in Red Bull e Giovinazzi via?

Dalla Germania arrivano indiscrezioni riguardo al futuro di Hulkenberg e Giovinazzi: l’ormai ex Renault attende notizie sul fronte Red Bull, l’italiano rischia il posto già in questa stagione.

Anche se ormai siamo oltre la metà di stagione, il mercato piloti rimane comunque vivo. Ormai gli unici due piloti che non hanno certezze sul loro futuro sono Hulkenberg, che è stato licenziato da Renault, e Giovinazzi. Le due situazioni vanno però analizzate una alla volta.

Hulkenberg è in seria difficoltà. Molte volte si è ritenuto l’ex Renault un pilota affidabile, costante e con una buona velocità. Nonostante questo non ha un contratto per la prossima stagione. L’unico sedile disponibile è quello di Grosjean, che molto probabilmente saluterà la Haas. C’è però un’altra cosa da sottolineare.

Tecnicamente parlando, Albon non ha un contratto per il 2020. Il chè vuol dire che un sedile in Red Bull potrebbe liberarsi. Data questa possibilità, “Hulk” sta attendendo che a Milton Kenyes decidano cosa fare. Se le cose andranno come lui spera si offrirà al team austriaco. Altrimenti firmerà per Haas. Si formerebbe quindi la coppia Hulkenberg-Magnussen, che Steiner dovrà gestire nel migliore dei modi.

Per Giovinazzi le cose non vanno altrettanto bene. I vertici Alfa Romeo non sono affatto soddisfatti delle sue prestazioni in questa stagione. Dei 32 punti in classifica costruttori solo 1 porta la firma del #99. In Belgio aveva condotto la gara in modo molto buono, finendo però contro le barriere di Pouhon all’ultimo giro. Vasseur, team principal della squadra, ha definito l’incidente “assolutamente non necessario”, palesando la sua frustrazione.

Sempre dalla Germania arriva la voce di corridoio secondo cui Ericsson potrebbe prendere il posto di Giovinazzi già dal GP di Singapore. Lo svedese è impegnato nel campionato Indycar, ma l’ultima tappa della stagione ci sarà il 22 settembre e da quel momento in poi sarà libero da ogni impegno. La possibilità di un licenziamento pare abbastanza improbabile, ma nessuno può negare che da lui ci si aspettasse molto di più.

Una volta risolte queste due faccende, la griglia sarà completa. Rispetto allo scorso anno ci saranno molti meno trasferimenti, ma sappiamo bene che i cambiamenti più importanti ci saranno nel 2021.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento