Castrol Edge presenta i "titaniums trials"
 

 


Castrol Edge presenta i “titaniums trials”

Lo scorso 5 marzo a Ginevra, in occasione del lancio del suo nuovo olio motore più tecnologicamente avanzato e più resistente di sempre, Castrol ha presentato il “Titanium Trial”, una serie di prove mozzafiato, in prima assoluta mondiale. 

Da oltre 115 anni, Castrol è protagonista di incredibili gesta di impegno umano e progettuale, con un ruolo primario in 21 record di velocità su terra, in diversi lanci dello Space Shuttle e nel primo volo a velocità Mach2 del Concorde.

EDGE CAS LOGPer lo sviluppo del nuovo Castrol EDGE con TITANIUM FSTTM, sono stati coinvolti importanti fisici, chimici e ingegneri del centro di Ricerca & Sviluppo Castrol del Regno Unito. Il loro instancabile lavoro nel raggiungere un nuovo livello di riferimento delle prestazioni del lubrificante è stato guidato da un team di 15 ingegneri ricercatori. Gli obiettivi prefissati per le prestazioni del nuovo Castrol EDGE con TITANIUM FSTTM hanno superato i requisiti di settore e gli standard richiesti da molte Case automobilistiche. I “Titanium Trial” esprimono pienamente questo inarrestabile spirito di innovazione.

Il primo “Titanium Trial” di Castrol EDGE del 2014 sarà il “Titanium Strong Blackout”: un circuito di gara costruito a regola d’arte, completamente buio, attraversato da raggi di luce. Il percorso è strutturato in quattro sezioni così da ospitare una staffetta di quattro auto, che comprenderà diversi piloti e i loro veicoli per testare la resistenza umana, della macchina e di Castrol EDGE, tutti impegnati in una sincronia mai vista prima.

mikePer questa gara sono stati ingaggiati piloti professionisti altamente qualificati, che si sfideranno su un percorso tale da mettere alla prova ogni aspetto della loro abilità di guida. Al “Titanium Strong Blackout” prenderanno parte Augusto Farfus, pilota della BMW DTM Castrol EDGE, Adrian Zaugg, pilota collaudatore della Lamborghini e Mike Rockenfeller, vincitore con la sua Audi del campionato DTM 2013. Questi assi del volante si batteranno in una prova diversa da qualsiasi altra che abbiano mai affrontato. Ci sarà poi anche un quarto pilota, conosciuto in tutto il mondo per la sua incredibile abilità di guida, il cui nome sarà annunciato alla fine di aprile, e che aggiungerà ulteriore importanza alla griglia di partenza.

Tutti i piloti, singolarmente, dovranno cimentarsi nella propria parte di percorso del “Titanium Strong Blackout”, affrontando condizioni e sfide mai provate finora: alcune di quelle che troveranno lungo il tragitto saranno davvero delle “prime” mondiali. Come squadra, poi, dovranno guidare in perfetta sintonia per battere il miglior tempo sul giro: una sfida che richiederà ai conducenti di essere “forti come il titanio”.

JAM_3971In merito a questi “Trial”, Augusto Farfus ha detto: “Ho colto al volo l’occasione di poter partecipare, quando mi hanno parlato di questa sfida epica. Non vedo l’ora di sedermi al volante, mettendo alla prova la mia abilità in questo percorso straordinario, e impegnandomi con gli altri per dimostrare di essere davvero “Titanium Strong”: forti come il titanio”.

Nel corso delle prossime settimane e dei prossimi mesi, Castrol EDGE rivelerà maggiori dettagli sul primo “Trial”, compresi il tracciato del circuito e il nome del quarto pilota. Ogni fase del “Titanium Strong Blackout” potrà essere seguita sul sito www.castroledge.com, in modo che i fan di tutto il mondo possano conoscere le ultime notizie e interagire con l’evento partecipandovi con la stessa emozione di uno spettacolo dal vivo. Il filmato finale di questo incredibile test, che mette alla prova l’abilità di guida e la resistenza, sarà presentato on line alla fine del mese di maggio 2014.

Qui di seguito il primo trailer dell’evento:


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento