sabato, Febbraio 4, 2023

F1 | Come cambiano i premi ai team

Napoli, 30 aprile 2013 – Bernie Ecclestone, patron del Campionato di Formula 1, ha rilasciato una importante dichiarazione al quotidiano inglese Daily Telegraph nella quale espone la nuova ripartizione dei premi in denaro per i team partecipanti al campionato del mondo.

Dalla fine di questa stagione i premi in denaro saranno soltanto per i primi dieci team classificati. Il cambiamento è netto in quanto va ad influire proprio sui piccoli team, quelli di fondo classifica, che da tre anni riuscivano a risollevare le proprie finanze proprio grazie a questi introiti. Proprio a partire dal 2010, infatti, a causa della crisi economica mondiale, team del calibro di Honda, Toyota e BMW sono state messe in ginocchio e costrette a lasciare la categoria. L’incentivo fatto percepire anche ai team ultimi in classifica serviva come aiuto ai team HRT, Virgin (attuale Marussia) e Team Lotus (attuale Caterham), nuovi arrivati nel grande circo.

“Per tre anni abbiamo di fatto cambiato il nostro modo di fare in quanto vi era un accordo in vigore con Max Mosley (ex-presidente della FIA, ndr) ed era in vigore anche il vecchio Patto della Concordia. Da ora, però, i premi saranno per i primi dieci classificati e basta! In questo modo si ravviverà anche la lotta per il decimo posto.” ha ribadito Mr.E nell’intervista al Daily Telegraph.

Ricordiamo che i team e Bernie Ecclestone sono tuttora in trattativa per il nuovo Patto della Concordia che sarà, salvo complicazioni, firmato quest’anno e rimarrà valido fino a tutto il 2020.

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,682FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe