F1 | Mercato piloti: chi andrà dove? Ecco le possibili combinazioni

Sono molti gli appassionati che, a tre gare dalla fine, si fanno continue domande riguardanti il mercato piloti. Restano ancora dei sedili liberi in F1, ma da chi saranno occupati? Ecco le ipotesi.

Agli sgoccioli di questa stagione di F1 segnata dal Covid-19 iniziano (o meglio, continuano) ad esserci rumors dal mercato piloti. Ci sono ancora dei posti vacanti nella categoria regina del motorsport a ruote scoperte, ma quali sono i nomi più gettonati?

Già da qualche settimana Nico Hulkenberg viene accostato alla Red Bull: naturalmente, il tedesco ex Renault prenderebbe, in tal caso, il posto di Alexander Albon che ha deluso le aspettative del team austriaco. Proprio come accaduto un anno fa a Gasly, il thailandese potrebbe retrocedere in AlphaTauri, ma anche qui non c’è nulla di certo.

Secondo le dichiarazioni di Daniil Kvyat, il pilota russo al 99% non sarà più a Faenza per la prossima stagione. Ma la scelta della scuderia ex Minardi potrebbe ricadere su Yuki Tsunoda, pilota giapponese che si trova attualmente al terzo posto della classifica di F2. Il 20enne fa parte del programma per giovani piloti, nato dalla collaborazione tra Red Bull e Honda. Non sarebbe una coincidenza se Tsunoda dovesse fare la sua apparizione in F1 accanto a Gasly il prossimo anno, dal momento che dietro questa preferenza ci sarebbe proprio la casa motoristica giapponese.

Così facendo, quindi, il povero Albon rischia di trovarsi a piedi, condividendo la stessa sorte di Sergio Perez che dopo essere stato licenziato da Racing Point non ha ancora trovato un sedile. Per assurdo, si potrebbe pensare a Mercedes, date le ultime dichiarazioni di Lewis Hamilton che non ha ancora rinnovato. Ma come già ipotizzato, è probabile che si tratti semplicemente di pretattica. Quindi, anche il messicano potrebbe essere tagliato fuori dal Circus, nonostante i suoi sponsor.

A questo punto rimarrebbero momentaneamente vuoti i due posti in Haas. Anche qui, però, sembrerebbe mancare solo l’ufficialità dei due talenti provenienti dalla categoria cadetta: parliamo di Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

La domanda è questa: ci sarà un “ricambio generazionale” oppure le scelte ricadranno sui piloti più esperti? Per avere delle risposte da questo mercato piloti dovremmo aspettare, probabilmente, la fine della stagione.

 


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher