F1 | Hamilton e il futuro incerto: molto rumore per nulla?

L’ultima vittoria di Lewis Hamilton a Imola ha consegnato il settimo titolo costruttori di F1 nelle mani della Mercedes. Il pilota anglo-caraibico “smorza” l’entusiasmo facendo riferimento al suo futuro: “Non so se ci sarò nel 2021”. Che si tratti solo di pretattica?

1 novembre 2020, Imola: la Mercedes vince il settimo titolo costruttori consecutivo in F1. Un primato che ha spazzato via quello detenuto precedentemente dalla Ferrari, che ne ha collezionati ben sei dal 1999 fino al 2004 con Michael Schumacher al volante.

Sette mondiali in F1, come quelli che potrebbe raggiungere Lewis Hamilton, punta di diamante della scuderia tedesca, già tra due settimane in Turchia. La Mercedes continua a imporsi battendo record su record, un po’ come sta facendo parallelamente l’anglo-caraibico che con il primo posto a Imola raggiunge quota 93 vittorie. Nessuno come lui.

L’entusiasmo e la festa vengono però “smorzati” dallo stesso Hamilton nel post gara: “Non so nemmeno se sarò qui l’anno prossimo, non ho garanzie“. Queste le parole del sei volte campione del mondo che hanno spiazzato un po’ tutti. E’ vero che non ha ancora firmato alcun rinnovo e finché non c’è nero su bianco non c’è certezza del suo futuro, ma nessuno si aspettava che queste parole uscissero dalla sua bocca.

Mi sento benissimo, mi sento forte. Potrei andare avanti per mesi. Ma visto che avete parlato di Toto e del suo pensiero dico che voglio essere qui il prossimo anno, ma non ci sono garanzie. Ci sono molte altre cose nella mia vita che mi interessano.

Queste sono state le dichiarazioni del #44 della Mercedes che però non sembrano preoccupare più di tanto Toto Wolff. Il team principal austriaco non pare turbato dalle dichiarazioni del suo pilota di punta:

Sono abituato a tutto, ecco perché non credo che succederà. Ma mi aspetto sempre sorprese. In tal caso, non credo che accadrà, ma non si sa mai. Ho già un piano B nella mia testa.Festeggiamenti Wolff, Bottas, Hamilton

Così risponde Mr. Wolff che sa sempre come risolvere i problemi, tanto da affermare di avere a portata di mano già un piano di riserva che gli permetterà di cascare in piedi. Ma se ciò dovesse accadere il mercato piloti potrebbe essere ancora più movimentato. Per lui nulla è certo finché non c’è una firma su un contratto, ma è fiducioso sul fatto che possano proseguire insieme l’avventura in Mercedes anche nel 2021.

A quanto sembra, le dichiarazioni di Lewis Hamilton non hanno scosso l’ambiente all’interno dei box, ma hanno fatto tremare molti dei suoi sostenitori. Ma forse è stato fatto solo molto rumore per nulla, un po’ come accaduto in pista a Portimao: “le gomme non vanno bene“. Tutta una tattica per depistare… e c’è da dire che gli è riuscita piuttosto bene!


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher