Williams: cronaca di un disastro annunciato e intanto Kubica aspetta

Lo storico team Williams sul fondo della classifica costruttori. Claire, la figlia del grande Frank, fa il mea culpa, ma i problemi arrivano da lontano.

di Giulio Scaccia

Un declino lungo ma inesorabile. L’ultimo mondiale vinto nel 1997 con Jacques Villeneuve, ultima vittoria con Pastor Maldonado nel 2012.

Questo è l’anno peggiore per il team Williams. Poco budget, team ristretto dal punto di vista delle menti progettuali e due piloti con la valigia, Sirotkin ancora a 0 punti e Stroll con 4. Che sono i punti fino ad ora della Williams nel campionato costruttori.

Claire Williams, figlia del mitico Frank, ricordiamo la prima vittoria nel 1979 con il suo team con Clay Regazzoni, fa il mea culpa:

Se la scorsa stagione qualcuno mi avesse detto cosa sarebbe successo, sarei rimasta inorridita. Non lo avevamo previsto. È come vivere un cordoglio. Quando guardi costantemente il team devi assicurarti che operi il più efficacemente ed efficientemente possibile, e questo implica alcune decisioni difficili. Mio padre si è davvero fidato di me. Sono sempre preoccupata che mi dica di andare a casa, ma non lo fa. Non sono riuscita a stare con mio figlio e mio marito. Io ci proverò e darò il massimo, ma vincere non è facile. Avere successo richiede un enorme sforzo da parte tua, e al momento mi sto mettendo alla prova per vedere se ho queste risorse dentro di me.

Certo che il momento è difficile.

Paddy Lowe, arrivato dalla Mercedes, fa il punto:

Robert Kubica Williams

Ho delle persone davvero grandiose intorno a me. Servono alcuni rinforzi, ma abbiamo davvero il nucleo di un grande team, quindi abbiamo tutto per iniziare a svoltare nella direzione giusta.

Ma intanto ai box è parcheggiato un certo Robert Kubica.

Robert da solo non può risollevare le sorti del team ma sicuramente qualche punto in più nel costruttori riuscirebbe a portarlo, oltre ad essere un pilota che può dare ancora qualcosa a questa Formula 1.

Intanto la Williams è ultima, dietro anche alla Sauber che sta sfruttando un ottimo motore Ferrari e il talento di Leclerc.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com