F1 | Da Regione Lombardia 5 milioni su Monza per chiudere

Dopo le voci di questi giorni e le dichiarazioni degli esponenti della Regione, arriva la conferma ufficiale: Regione Lombardia ha stanziato 5 milioni di Euro all’anno per il rinnovo del contratto con la FOM di Bernie Ecclestone finalizzati a chiudere la trattativa. In cambio, vuole un posto in SIAS per gestire da vicino l’Autodromo, e questo in aggiunta ai 28 milioni di Euro per il quadriennio 2015-2018 (saranno 70 nell’arco di 10 anni) per la riqualificazione dell’area.

Lo stanziamento, che verrà effettuato in via indiretta attraverso la SIAS, è la risposta che la Regione, in particolare nella persona del Vicepresidente Fabrizio Sala oltre che del Governatore Maroni, ha voluto dare alla richiesta che il circuito di Imola ha presentato ufficialmente alla FOM per la tornare in Formula 1, prendendo proprio il posto di Monza. Candidatura che, stando ad alcune indiscrezioni, avrebbe indispettito e non poco Angelo Sticchi Damiani, che stava puntando a far rientrare il circuito emiliano in Formula 1 dopo aver chiuso la trattativa con l’Autodromo Nazionale.

E proprio perché Regione Lombardia sa benissimo della presenza dell’Enzo e Dino Ferrari come alternativa a Monza, ora vuole di più: una data certa per la conclusione del contratto, che deve arrivare entro il 23 giugno, data nella quale verrà stilata la prima bozza del calendario per il 2017, nella quale il circuito di Monza, ad avviso di Maroni, non può mancare. E proprio per raggiungere questo obiettivo, le pressioni su Sticchi Damiani da un lato (per chiudere la trattativa, di cui il Presidente dell’ACI è delegato dall’Assemblea dei soci) e su Capelli e Zanchi dall’altro (per l’ingresso di un membro voluto dalla Regione in SIAS) si stanno facendo sempre più forti e, ora, alle parole sono seguiti i fatti.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento