F1 | Due zone DRS a Melbourne, Pirro commissario aggiunto

backf3utfMelbourne, 11 marzo 2014 – La FIA ha ufficializzato le zone DRS per il Gran Premio d’Australia, che anche in questa stagione saranno due. La prima è situata sul rettilineo d’arrivo mentre la seconda è posizionata sul rettilineo intitolato a Jack Brabham, tra la curva 2, la chicane intitolata ad Alan Jones, e la curva 3, denominata “Sports Center”.

La regola dell’uso del DRS rimane invariata rispetto al 2013, con l’uso dell’alettone posteriore mobile quando due vetture in battaglia abbiano tra di loro un distacco inferiore al secondo in gara al “Detection point”, fissato tra la curva 13, intitolata ad Alberto Ascari e la curva 14, intitolata a Jackie Stewart. Il DRS potrà essere utilizzato in qualsiasi momento nelle prove libere e durante le qualifiche nelle zone designate.

Il 2014 introduce, in tema di DRS, una novità regolamentare di carattere tecnico: l’apertura dell’alettone posteriore è consentita per un’ampiezza maggiore rispetto alla scorsa stagione. Si passa, infatti, dai 50 mm del 2013 ai 65 mm del 2014.

La regola sull’uso del DRS (acronimo di Drag Reduction System) è stata introdotta nel 2011 e consente di ottenere, per la vettura che sta in scia, una maggiore velocità di punta derivante dalla riduzione della resistenza aerodinamica e della deportanza ed è tesa a favorire i sorpassi. Non può essere utilizzato in condizioni di pista bagnata o nel caso in cui la Direzione gara decida l’ingresso della Safety car.

La FIA ha inoltre ufficializzato il nome del commissario aggiunto, ovverosia dell’ex-pilota che integrerà il collegio dei giudici di gara, si tratta del 5 volte vincitore della 24 Ore di Le Mans Emanuele Pirro.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento