lunedì, Dicembre 5, 2022

Ocon emerge in Alpine nonostante le difficoltà

F1 – Il francese dopo l’ottima annata del 2021, sembra aver trovato il giusto ritmo e la giusta consistenza per mettere a segno risultati notevoli, nonostante le difficoltà di questo 2022.

Esteban Ocon è la sorpresa di questo inizio di stagione F1. Il francese anche grazie alla precaria affidabilità della A522, sta surclassando Alonso in ogni GP.

Il trascorso di Ocon, prima della F1, è differente da quello che in genere hanno effettuato i piloti. Il francese dopo due vittorie, in F3 Europea nel 2014 e nella GP3 nel 2015, sbarca subito in F1, dopo una parantesi nel DTM. Niente F2 per Esteban Ocon che viene subito notato dalla Mercedes e inserito nel loro programma piloti. Sfortunatamente senza mai salire su una Mercedes AMG, anche a causa del suo passaggio definitivo dalla scuderia tedesca alla Renault nel 2020.

Ocon non ha mai dimostrato la stoffa del campione, nei primi anni di F1 con la Force India è sempre finito dietro il compagno di squadra. La situazione si ripete negli anni successivi con altri compagni. Fino alla clamorosa vittoria nel GP di Ungheria del 2021. Apice della carriera del francese, che ha aiutato la Alpine ad ottenere punti preziosi per la classifica. Negli ultimi 3 anni Esteban Ocon è sembrato più consapevole e consistente nei mezzi e nei risultati. Questo inzio 2022 ne è la prova. Sempre a punti tranne per il GP di Imola.

Nel 2018 protagonista in negativo di un episodio controverso. A causa di una collisione con Verstappen, in quel momento al comando, in Brasile, con il quale non era in lotta, ma era doppiato dall’olandese.

Mattatore di una complessa rimonta nel GP di Miami, che lo ha visto andare a muro in curva 17 nel corso delle FP3. Il francese ha dichiarato che l’incidente, ha compromesso il suo intero weekend, facendogli saltare le qualifiche e penalizzandolo a livello fisico. “Il mio impatto è stato calcolato in 51G, quindi piuttosto doloroso. Poteva andar male così come poteva andar bene. Nel mio caso è andato tutto per il verso giusto, ma non è stato piacevole correre al 50% da un punto di vista fisico.

Nonostante ciò Ocon dall’ultima piazza ha concluso il GP all’ottavo posto, centrando ancora una volta i punti e finendo di nuovo davanti al compagno di squadra, Alonso.

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe
3,675FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe