F1 | Monaco: Alfa Romeo in cerca del riscatto dopo Barcellona
 

 


F1 | Monaco: Alfa Romeo in cerca del riscatto dopo Barcellona

L’Alfa Romeo arriva sul circuito di Montecarlo dopo la prova incolore della Spagna. C’è voglia di riscatto, ma rimangono dubbi sulla prestazione.

di Giulio Scaccia

A Barcellona l’Alfa Romeo era arrivata con propositi battaglieri, poi la pista a dato un responso diverso. Nessuna delle due vetture a punti e una prova scialba di entrambi i piloti: quattrordicesimo Kimi Raikkonen e sedicesimo Antonio Giovinazzi.

L’Alfa è stata scavalcata nelle ultime gare da McLaren, Haas e Racing Point e la Renault è ad un punto. In classifica è il solo Kimi Raikkonen ad aver portato i 13 punti attuali.

A Monaco Kimi Raikkonen festeggerà i suoi 300 Gran Premi. Un evento per il decano della F1, ultimo campione del mondo con la Ferrari nel 2017.

Ecco le dichiarazioni di Kimi Raikkonen:

Tutti parlano del fatto che correrò la mia 300esima gara, ma a me interessa più quella che sarà la nostra prestazione. I test a Barcellona ci hanno permesso di comprendere meglio quali sono i problemi che affliggono la nostra monoposto, onestamente però non so quanto potremo essere competitivi a Monaco.

Antonio Giovinazzi parla del suo inizio anno; l’auspicio che possa fare bene, e magari raccogliere i primi punti mondiali, utili per lui e per la scuderia:

La scorsa settimana sono stato invitato dall’Alfa Romeo alla Mille Miglia, ho trovato grande ispirazione in quell’evento e non ho potuto che provare grande orgoglio per quello che rappresenta l’Italia nel mondo dei motori.

Continua Giovianzzi:

L’inizio della stagione non è stato quello che mi auguravo, ma non perdo la concentrazione e continuerò a dare il massimo in attesa di togliermi le prime soddisfazioni.

I tifosi sperano nell’Alfa ma anche in una buona prestazione di Giovianazzi, unico italiano in Formula 1. Da qualche settimana il pilota è sotto l’occhio della critica, per il confronto impietoso con Kimi Raikkonen. Auguriamoci un veloce riscatto.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento