Test F1 Barcellona 2018, Giorno 5: Ferrari chiude in testa la 5° giornata di test

Si è da poco conclusa la prima giornata della seconda sessione di test qui a Barcellona. In cima alla lista dei tempi la Scuderia Ferrari di Sebastian Vettel, che in tarda mattinata ha fatto segnare un tempo di 1.20.3, davanti alla Mercedes di Bottas e alla Red Bull di Verstappen.

Dal nostro inviato al Paddock del Circuit de Catalunya – Barcellona

Giuseppe Gomes– clicca qui per seguire la diretta live su twitter

È stato un pomeriggio molto intenso, quello che ha visto protagonisti i piloti e le vetture della stagione 2018 di Formula 1. Alla fine il titolo se lo merita Vettel e la sua SF71-H che, quantomeno, diradano un po della nebbia che aveva circondato le prestazioni della rossa la scorsa settimana. Una prestazione positiva, ma che non deve far urlare al miracolo. Troppo presto, e come i test insegnano i tempi hanno si valore, ma molto relativo. Non siamo a conoscenza della vita delle gomme equipaggiate dai piloti durante la sessione, né del quantitativo di benzina a bordo, per questo non si può saltare a conclusioni. Quel che fa piacere è vedere una Ferrari solida, capace di mantenersi su un ritmo costante su entrambe le mescole testate oggi (soft e medium). Una elemento fondamentale e che già lo scorso anno era il vero asso nella manica del team di Maranello. Altro elemento positivo è il numero di giri conclusi, ben 170. Almeno l’affidabilità sembra esser stata trovata. Alla fine il record è arrivata durante la mattina, su gomme medie con un tempo di 1.20.396, circa 4 decimi dietro rispetto al record della scorsa settimana di Hamilton.

Lewis Hamilton Mercedes

A spegnere gli animi ci pensa una Mercedes altrettanto solida e costante. Nella mattina è stato Bottas a portare in pista la W09 mantenendo la testa della classifica per gran parte delle prime ore della sessione. In ogni caso la Mercedes è apparsa un tantinello meno gentile sulle gomme soft, soffrendo di un degrado maggiore rispetto alla Ferrari. Non solo Bottas, ma anche Hamilton sembra aver patito un problema simile. Il campione del Mondo si è comunque dimostrato estremamente competitivo una volta montate le gomme medie, dimostrando una volta per tutte, che questa è la mescola preferita dalle frecce d’argento. Curioso constatare che tutti e tre i team in cima alla lista dei tempi, abbiano fatto segnare il loro miglior crono su gomme medie, forse il compund più adatto per la pista catalana.

Max Verstappen RedBull

Red Bull bene a metà. Le prestazioni ci sono, anche se leggermente indietro rispetto a Ferrari e Mercedes, quello che manca è l’affidabilità. Nonostante alla fine Verstappen abbia portato a casa ben 130 giri, il pilota olandese è stato costretto ai box per parte del pomeriggio a causa di un problema sulla propria vettura, riuscendo comunque a rientrare in tempo per il finale di sessione. Questa prima giornata ha suggerito una cosa: probabilmente, se la situazione non verrà stravolta da qui all’inizio della stagione, quest’anno potremmo assistere ad una lotta a 3 per questo mondiale, a tutto vantaggio dello spettacolo. Qui in sala stampa ancora ci si tiene abbottonati, ma sensazione comune è quella di un equilibrio maggiore rispetto alla passata stagione.

Toro Rosso a due velocità, con si il 5° tempo assoluto, ma con un’affidabilità da rivedere, visto e considerato che la vettura faentina ha girato solo la mattina, restando tutto il pomeriggio nel garage. Altra nota positiva per metà è quella della Alfa Romeo Sauber, che ha girato con costanza, senza però trovare ancora le prestazioni. 119 giri per un crono comunque lontano dalle vetture di testa. Bene la Haas con Magnussen che ha chiuso davanti alle due Renault di Hulkenberg e di Sainz. Williams difficle da decifrare. Sirotkin chiude dietro al duo “giallo”, mentre Stroll, nonostante le gomme Hypersoft, chiude ultimo a 2 secondi e mezzo dalla testa della classifica. Nota dolente in chiusura quella della McLaren. Solo 34 giri per Vandoorne, che ha causato 3 diverse bandiere rosse oggi. L’affidabilità continua ad essere il vero problema del team inglese che sta replicando gli stessi problemi della scorsa stagione.

Per il primo giorno di prove e tutto, restate sintonizzati sulle nostre pagine e sul nostro account Twitter per la nostra diretta dalla sala stampa del circuito di Barcellona.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...