Test F1 Barcellona 2018, Giorno 5, ore 11:00: Mercedes davanti ma Ferrari è li

A poche ore dall’inizio della quinta sessione di test, la Mercedes comincia subito a far tremare la concorrenza, se non su gomme soft, certamente lo fa su gomme medie. Il team di Maranello, dopo una prima parte della mattinata sfruttata per effettuare qualche test aerodinamico, su gomme soft sembra estremamente performante, ai livelli della Mercedes. Più indietro Red Bull.

Dal nostro inviato al Paddock del Circuit de Catalunya – Barcellona

Giuseppe Gomes– clicca qui per seguire la diretta live su twitter

Sebastian Vettel Ferrari

Finalmente si scende in pista per la seconda sessione di test di Formula 1. La prima parte della mattinata vede ancora un Mercedes in cima alla lista dei tempi, è quella di Bottas che ha fermato il cronometro in 1.20.631 su gomme soft. Un ottimo tempo portato a casa con un set di gomme soft. Il team tedesco ha comunque impressionato, sia per la continuità con la quale si è fatto vedere in pista (completando oltre 35 giri) sia per l’ottimo passo dimostrato su gomma media. Due run da 9 giri con un passo tra il 1.20 e il 1.21 per il finlandese che ha fatto subito tremare tutti qui nella sala stampa del circuito di Barcellona, salvo poi ritirare il fiato una volta scesa in pista la Rossa di Maranello.

Max Verstappen RedBull

Attendevamo tutti un confronto diretto tra le due regine della passata stagione, che prontamente è arrivato quando sia Mercedes che Ferrari si sono incrociate in pista sulla stessa mescola. In ogni caso prendete i tempi con le dovute precauzioni, si tratta di test e non conosciamo il lavoro che stanno svolgendo le squadre, ma andiamo al sodo. Una run da 10 giri per Sebastian Vettel e la sua Ferrari con un miglior crono di 1.20.653 a soli 22 millesimi dal miglior tempo di giornata di Bottas. Record nell’ultimo settore per il pilota tedesco che anche sul passo garo si è dimostrato estremamente competitivo, e in linea con i tempi della Mercedes. Entrambe le vetture hanno evidenziato un ritmo a cavallo tra l’1.20 e l’1.21 riaccendendo gli animi degli addetti ai lavori. Ora aspettiamo la prova del nove, magari con una run su gomme medie per la Ferrari.

Dietro la Red Bull, che su gomme Hypersoft ha portato a casa 13 giri, con un ritmo costantemente più lento rispetto al duo in testa. Lavoro diverso per il team austriaco? Probabilmente, e anche in questo caso aspettiamo il riscontro su una mescola diversa. Bene la Toro Rosso Honda, che con Gasly occupa attualmente la terza posizione nella lista dei tempi. Un bello smacco per McLaren, che invece è stata costretta allo stop per problemi sulla vettura di Stoffel Vandoorne. Ancora problemi di surriscaldamento? Probabile, visti i segni neri lasciati sul cofano della McLaren color papaya. Seguiteci su Twitter per la nostra diretta del primo giorno della seconda sessione di test, qui a Barcellona.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento