GP Giappone: Ferrari, ok il cambio di Vettel usato in Malesia
 

 


GP Giappone: Ferrari, ok il cambio di Vettel usato in Malesia

E’ stata ispezionata la scatola del cambio di Vettel dopo il contatto della sua Ferrari con la Williams di Lance Stroll. Tutto ok, nessuna penalità in Giappone.

Il tormentato week end Malese per la Ferrari come sappiamo è continuato anche dopo il traguardo. Nel giro di rientro la Ferrari n° 5 di Vettel è entrata in collisione con Stroll; illesa la Williams, gravemente danneggiata la rossa.

Nel contatto con la Williams la Ferrari perde completamente la posteriore destra. La gomma, strappandosi si porta dietro i braccetti della sospensione e non solo. Il danno appare subito grave e pone dubbi sulle possibili conseguenze subite dalla scatola del cambio.

Il pezzo, inviato a Maranello, è stato subito prontamente analizzato. Secondo gli uomini Ferrari non ha subito danneggiamenti, spedito in Giappone sarà montato sulla SF70H, pronto per correre.

Un eventuale danno, e quindi una sostituzione della gearbox, sarebbe costato una penalità di 5 posizioni dal tempo ottenuto in qualifica. Una vera beffa per la Ferrari che già si trova in una situazione particolarmente delicata.

Durante le prove libere di venerdì del GP del Giappone il cambio sarà testato nel long-run allo scopo di verificare che effettivamente in “condizione gara” tutto funzioni al meglio. Dopo Singapore e Sepang, Suzuka sarà un banco di prova fondamentale. Lo sarà per il mondiale 2017, attualmente ancora in gioco, lo sarà per il futuro della Ferrari . Le parole di Marchionne pronunciate ieri non lasciano spazio a nessun’altra incertezza.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento