Forghieri: “Red Bull deciderà il vincitore del mondiale”

Mauro Forghieri intervenuto a Pit Talk ha parlato anche delle prestazioni della Red Bull. L’ex ingegnere della rossa ha elogiato il lavoro svolto da Newey sulla RB13 in questi ultimi mesi.

Tra gli ospiti della puntata n°115 di Pit Talk c’è stato anche il grande Mauro Forghieri. L’ex storico ingegnere della Ferrari tra i vari interventi svolti durante la trasmissione, ha parlato anche della competitività ritrovata della Red Bull.

Secondo l’ingegnere storico della rossa, il merito delle performance attuali delle monoposto anglo-austriache sono dovute non solo al genio di Adrian Newey, ma grazie ad una sinergia completa all’interno del team Red Bull.

Non è solo un uomo che fa la forza di una squadra, è tutto l’insieme dei meccanici e dei piloti che sono in sintonia tra loro. In questo modo hanno più possibilità di progredire rispetto agli altri. ”

Forghieri oltre ad elogiare il gran lavoro svolto in questo ultimo periodo dalla squadra di Milton Keynes, ha esaltato il talento di Max Verstappen. L’olandese nonostante abbia appena 20 anni, ha dimostrato una serietà nel guidare da pilota veterano, con lo stesso Forghieri che dubitava della maturità di Verstappen.

L’ingegnere modenese allo stato attuale considera la Red Bull tecnicamente superiore alla Mercedes, specie dopo quanto visto domenica in Malesia con la vittoria del GP con Verstappen, e Ricciardo terzo. Con la vittoria di Sepang la Red Bull si candida come ruolo di arbitro speciale nell’assegnazione del titolo mondiale piloti.

Poi con la sua consueta simpatia l’ingegner Forghieri ha dichiarato che i suoi pensieri sono dei concetti da bar. Però come ben si sa un uomo d’esperienza come Forghieri non parla mai a caso.

Il ruolo della Red Bull nelle restanti 5 gare della stagione, potrà giovare più alla Ferrari che alla Mercedes. D’altronde non sarebbe da sorprendersi nel vedere le monoposto anglo-austriache al top anche a Suzuka.

Poi con un Max Verstappen così euforico dopo la vittoria di Sepang, in casa Red Bull c’è la convinzione di poter far bene da qui in avanti, sino all’atto finale di Abu Dhabi. Senza dimenticarci dell’altro driver di casa Red Bull Daniel Ricciardo naturalmente.

Alberto Murador

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".