F1 | GP Germania: Hulkenberg primo degli “altri”

Nico Hulkenberg, nel Gran Premio di Germania, conquista un’importante settima piazza con la Force India alle spalle dei 3 top team e, grazie anche ai due punti conquistati da Perez, il team anglo-indiano si porta solamente a quindici lunghezze dalla Williams.

Nico Hulkenberg nel Gp di casa, ha ottenuto probabilmente il miglior risultato che la Force India si poteva aspettare, una settima posizione subito dietro ai tre top-team. Dopo una buona qualifica con la conquista della quarta fila, il pilota tedesco partendo dall’ottava casella per una penalità, è stato autore di una gara molto solida ottenendo sei punti importantissimi per il suo team.

GP-Germania-2016-Hockenheim-Giovedì-Nico-Hulkenberg-Force-India-436x291“Hulk” con una strategia di tre soste per via del grosso degrado degli pneumatici, è riuscito a sopravanzare nel finale di gara la Williams di Valtteri Bottas, sulla carta più competitiva della Force India.

Ma in questo 2016 se c’è una scuderia che riesce sempre a sorprendere, è senza dubbio il team di Vijay Mallya, e grazie anche al punto ottenuto da Sergio Perez il team anglo-indiano è a sole quindici lunghezze dalla Williams nella classifica costruttori. Ecco le parole di Hulkenberg a fine gara:

Sono soddisfatto di questa settima posizione, per noi è stato il miglior risultato che si poteva ottenere qui. Il team ha fatto un gran lavoro dal punto di vista della strategia, perchè da due siamo dovuti passare a tre per via del degrado degli pneumatici. Ma questo ci ha consentito nel finale di arrivare davanti a Bottas. Speriamo che questo momento per noi positivo continui anche dopo la sosta estiva. 

Dopo la pausa estiva si tornerà in pista a fine agosto nello splendido scenario di Spa Francorchamps, dove la VJM-09 potrebbe andare molto bene dato le caratteristiche del circuito belga, dove le vetture anglo-indiane hanno sempre ben figurato. Ormai è chiaro, la quarta posizione nella classifica costruttori vedrà una lotta tra Williams e Force India sino al termine della stagione, con una Force India in evidente ascesa, ed una Williams irriconoscibile da quella vista sino allo scorso anno.

E per un team come la Force India che di certo non ha le enormi risorse economiche dei top-team, un quarto posto finale nei costruttori potrebbe garantire molti milioni di euro in più da destinare allo sviluppo della monoposto 2017.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento