F1 | Il botto di Alonso, Halo sarebbe servito?

Dopo il terribile incidente di Fernando Alonso a Melbourne è giusto chiedersi se con una monoposto ribaltata la protezione Halo possa essere davvero utile.

La sequenza del crash di Alonso è stata terrificante. Per la prima volta un incidente di questa portata è stato filmato da una telecamera ad alta definizione. La monoposto ha retto egregiamente. E’ vero che l’urto è stato spalmato in due impatti e più di un cappottamento ma i progressi in campo di sicurezza si sono dimostrati efficaci.

In primo luogo quando la McLaren Honda ha colpito il retrotreno della Haas il cavo che trattiene la gomme ha svolto perfettamente il suo lavoro impedendo il distacco della ruota. Proprio qui a Melbourne, a inizio anni 2000, un incidente analogo costò la vita da un commissario colpito da una gomma lanciata in aria  per il tamponamento tra Villeneuve e Ralf Schumacher.

Durante il secondo impatto, quello sul muro, la struttura “crash box” laterale della macchina di Alonso disintegrandosi ha smaltito la forza dell’urto. Sfortunatamente, la monoposto arrivata di sbieco nel punto in cui l’erba lascia il posto alla ghiaia ha fatto leva, iniziando una terribile sequenza di cappottamenti.

mclaren_incidenteIn queste situazioni oltre alla tecnologia e ai progressi in campo di sicurezza ci vuole anche tanta fortuna. Qui Alonso ha dimostrato di avere più di un santo protettore. Non dimentichiamo che Senna, ieri sarebbe stato il sui 56° compleanno, morì non in seguito all’incidente in sè ma a causa di un pezzo di sospensione che gli si infilò nel casco. L’impatto di Alonso è stato terribile ma per fortuna innocuo. Cosa sarebbe successo però se ci fosse stato Halo?

Fernando Alonso on track.La protezione per la testa del pilota che probabilmente si adotterà in futuro avrebbe permesso a Fernando di uscire così rapidamente dalla sua monoposto? Personalmente credo che questo episodio debba far riflettere. Una monoposto statisticamente può ribaltarsi più spesso rispetto alle probabilità che un detrito colpisca il casco del pilota. E’ così sicuro Halo in caso di ribaltamento?

Sulla Monoposto di Raikkonen abbiamo visto il fuoco causato dalla rottura del turbo che durante la pausa della bandiera rossa non si è raffreddato a dovere. Quella di Alonso, esplosa nell’ incidente, solo per miracolo non si è incendiata. Si vede chiaramente nelle immagini l’olio che esce dalla macchina e questa potrebbe essere solo una delle cause di un principio di incendio. Fosse successo con Halo il pilota sarebbe stato bloccato nell’ abitacolo. Sicuri che è una sicurezza in più?


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento