F1 | Format qualifiche ancora non c'è l'unanimità
 

 


F1 | Format qualifiche ancora non c’è l’unanimità

Come riporta Roberto Chinchero Force India e Pirelli vogliono ancora dare tempo al nuovo sistema di qualifiche con lo shoot out.

Domenica mattina si era trovato un accordo verbale fra i team per tornare alla vecchia modalità di qualifica, ma ora quando si doveva mettere nero su bianco l’accordo, sia Pirelli che Force India hanno cambiato idea. Bob Fernley di Force India  ha dichiarato che:

“Dal mio punto di vista è sbagliato buttar via di colpo il progetto delle nuove qualifiche senza una valutazione approfondita”

 Mallya VijayQuesta valutazione del Team Principal della squadra Anglo-indiana non sembra chiudere al ritorno delle vecchie qualifiche, ma dichiara solo che serve una discussione approfondita fra tutti i team e non una riunione alla mattina prima della gara. Anche Paul Hembery di Pirelli ha dichiarato di voler prendersi un po’ di tempo per valutare al meglio queste nuove regole e che secondo lui in la Q1 e la Q2 sono state emozionanti.

Probabilmente il cambiamento del format, anche se ha subito un rallentamento nel suo iter, si farà. E’ anche giusto valutare tutte le possibilità e ragionare su quale sia la regola migliore, ma bisogna agire in fretta e venire incontro agli appassionati che pretendo delle qualifiche più emozionanti. La via più semplice è certamente il ritorno al regolamento 2015, ma si può anche ragionare su un mix dei due format, con Q1 e Q2 con shoot out e Q3 in modalità normale.

L’aspetto che fa più arrabbiare i tifosi è che ormai si parla di queste qualifiche da due mesi, senza arrivare ad una soluzione. Ormai è una telenovella ridicola che crea solo confusione e non ha generato l’auspicabile aumento di appassionati, ma probabilmente ha fatto stancare altra gente che non capisce il perchè di tutte queste complicazioni regolamentari.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Luca Stefanini

Ho 25 anni,sono un ingegnere meccanico e amo lo sport. Seguo soprattutto il calcio e la Formula 1.

Lascia un commento