F1 | Monza verso il rinnovo. Curva Grande addio?
 

 


F1 | Monza verso il rinnovo. Curva Grande addio?

Monza va verso il rinnovo con la FOM, come confermato da Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI. Possibili novità in vista sul tracciato.

12 gennaio 2016 – E’ un Angelo Sticchi Damiani raggiante quello che si è presentato qualche giorno fa al Politecnico di Milano per la firma di un protocollo sulla sicurezza stradale, dove ha espresso la sua soddisfazione per gli sviluppi della trattativa per il Gran Premio d’Italia a Monza, assicurando che la firma con la FOM è a un passo. Il rinnovo per 7 anni, quindi, pare cosa fatta, mancando solo la firma sul contratto.

Pur essendo stato defilato dietro le quinte nelle ultime fasi della trattativa, gran parte del merito va riconosciuto al Presidente di ACI Milano Ivan Capelli, che ha avuto la tenacia di non mollare e di resistere a tutte le possibili alternative, dall’alternanza di Monza con Imola alla ventilata cancellazione della gara più antica del Mondiale, che era quello che i vertici di ACI Milano, e non solo, temevano. Invece, le trattative hanno avuto un esito positivo e Sticchi Damiani è stato fondamentale nel convincere il Presidente del Consiglio Matteo Renzi a interessarsi della questione, come rivelato da Pino Allievi nella scorsa puntata di PitTalk.

Ma adesso è il momento di pensare alla fase operativa, alle opere di ammodernamento promesse dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni dopo l’ingresso della Regione nella proprietà dell’area del Parco e dell’Autodromo di Monza. Ma proprio qui si è fatta strada l’ipotesi di lavori che avrebbero riguardato il circuito stesso, oltre alle infrastrutture del medesimo, con un nuovo ingresso principale. E queste modifiche, secondo indiscrezioni, si sarebbero concentrate su uno dei tratti caratteristici del circuito, la Curva Grande (o curva Biassono), che sarebbe stata smantellata per fare spazio a una curva decisamente più lenta, anche per assecondare le richieste della Dorna. Ipotesi poi rientrata, ma che ha destato non poche preoccupazioni da parte del pubblico, visto che per arrivare alle modifiche, che inciderebbero significativamente su una delle curve caratteristiche del circuito brianzolo, si passerebbe anche per il taglio di diversi alberi.

Monza è dunque salva, ma incombono ancora diversi punti interrogativi sul suo futuro. La gara più antica del Mondiale, se le indiscrezioni fossero confermate, potrebbe vedere compromesso anche l’altro primato, quello di essere la gara più veloce. Ma al momento, questa ipotesi sembra essere tramontata.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

3 thoughts on “F1 | Monza verso il rinnovo. Curva Grande addio?

  • 12/01/2016 at 18:52
    Permalink

    Contenti per il rinnovo dell’accordo con la FOM, però la curva grande di Biassono non deve essere toccata! Al massimo potrebbero fare una variante per le Super Bike andando a utilizzare modificando parte del raccordo della vecchia pista Pirelli; lasciando però la curva grande per le competizioni delle auto. Audi e Porsche utilizzano ogni anno per i loro test la pista brianzola saltando la prima variante per andare velocissimi verso la curva grande, provando così le loro conigurazioni per Le Mans. Non ci fosse più questa curva mozzafiato, Monza potrebbe dire addio anche ai loro test.

    • 12/01/2016 at 22:54
      Permalink

      concordo pienamente! Così come anche il discorso del WEC, che ho viso anch’io in diversi filmati (e infatti i valori di velocità sono molto elevati, si va ben oltre i 350 km/h). Invero, in una cartina che ho rinvenuto, sembra proprio che la chicane che verrebbe costruita sia utilizzata solo dalle moto, mentre per le auto la Curva subirebbe un andamento più spigoloso, che obbligherebbe i piloti a frenare e riaccelerare…Ma al momento si tratta solo di ipotesi sulla carta

Lascia un commento