F1 | Bianchi: Domenicali nella commissione di inchiesta

20 Ottobre 2014 – Stefano Domenicali sarà uno dei componenti del team d’ inchiesta FIA. L’obiettivo della commissione è indagare sull’incidente di Jules Bianchì.

L’incidente occorso a Jules Bianchì è stato un evento cruento, che ha destabilizzato non poco quell’aura di tranquillità che giaceva sul mondo della Formula 1. Le circostanze dell’incidente sono state ampiamente trattate sulle nostre pagine, a tal proposito, potete leggere qui, qui e ancora qui.

stefano_domenicali_2Quando si verificano eventi di questo tipo, purtroppo e per fortuna parte una macchina, non una safety car, che ha lo scopo di correggere ciò che è sbagliato, o di modificare cio che è imperfetto. E’ successo nel 1994, succede ancora vent’anni dopo. A tal proposito, per chiarire le cause, la dinamica, e proporre soluzioni al problema, la Fia ha istituito una commissione apposita.

Il team scelto da Jean Todt e dalla Fia, per indagare sull’accaduto è composto dalle seguenti persone.

  • Ross Brawn
  • Stefano Domenicali
  • Gerd Ennser (rappresentante dei commissari sportivi)
  • Emerson Fittipaldi
  • Eduardo de Freitas (WEC)
  • Roger Peart
  • Antonio Rigozzi (giudice presso la Corte d’Appello Internazionale della FIA)
  • Gerard Saillant (Presidente della Commissione Medica)
  • Alex Wurz (presidente della GPDA)

Nessuno di questi nomi necessità di presentazione, ognuno di loro ha raggiunto i vertici nei rispettivi ambiti. Il team riesaminerà in toto quanto accaduto, l’operazione partirà già questa settimana, di modo da consegnare entro il 3 Dicembre una relazione dettagliata al World Motorsport Council che si riunirà in Qatar lo stesso giorno.

L’augurio che possiamo fare a Stefano Domenicali, e alla commissione tutta è quello di venire a capo di una situazione drammatica. Ancor più importante però e l’augurio rivolto ai parenti, al team Marussia, ai medici e a Jules, affinchè le prossime notizie su di lui siano di tutt’altra caratura.

Seguici su Facebook


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento