F1 | GP Brasile 2013 – Anteprima

ROUND 19/19 – FORMULA 1 GRANDE PRÊMIO PETROBRAS DO BRASIL 2013 – Anteprima del Gran Premio del Brasile, diciannovesima ed ultima prova del mondiale di Formula 1, che si corre domenica, 24 novembre 2013, ad Interlagos, periferia di San Paolo. 

Stagione 2013, atto finale. La lunghissima stagione iniziata nel lontano marzo volge ormai al termine. L’ormai leggendario circuito di Interlagos ospita le vetture di F1 per l’ultima volta dell’anno prima dei nuovi test FIA che si terranno presumibilmente in gennaio, con vetture e motori totalmente nuovi. Ma quella sarà un’altra storia. Intanto già si avrà un assaggio di 2014 grazie al fatto che la Pirelli porterà, per le libere di Interlagos, le mescole che saranno usate il prossimo anno. Per questo aspetto, consultare la sezione apposita più sotto, in questo articolo.

Da un punto di vista sportivo, poco ancora da scrivere. Sebastian Vettel vuole arrivare a vincere per la nona volta consecutiva, record assoluto già stampato negli Stati Uniti e che probabilmente verrà incrementato. Questa famelica voglia di Vettel potrebbe lasciare Mark Webber senza neanche una vittoria stagionale, proprio nell’anno del ritiro dell’australiano. Se cosi fosse, l’avvenimento non accadeva dal 2008. Da segnalare anche, ovviamente, che questo sarà l’ultimo GP di Felipe Massa con i colori Ferrari.

Ultimo, ma non per importanza, l’aspetto legato alla lotta Mecedes-Ferrari-Lotus per l’assegnazione dei posti d’onore del mondiale costruttori. Difficile pensare che la Lotus, attualmente quarta nel mondiale, possa fare contemporaneamente ben 19 punti più della Ferrari e 34 più della Mercedes per arrivare al secondo posto. Più fattibile (ma non cosi probabile dati gli ultimi equilibri tecnici raggiunti), invece, scalare i 16 punti che distaccano Ferrari e Mercedes. Si vedrà.

Il circuito di Interlagos è l’unico circuito sudamericano presente attualmente nel mondiale di F1. Ha la caratteristica di essere percorso in senso antiorario per 71 giri e, data la sua conformità mediamente veloce, presenta diversi punti dove poter sorpassare. L’asfalto non è esente da asperità e dislivelli per cui l’assetto vettura che la maggior parte dei driver scelgono, tende ad essere di medio carico aerodinamico con una configurazione abbastanza morbida delle sospensioni. Molto alta la possibilità di pioggia.

Fronte pneumatici: Date le caratteristiche del tracciato, per questo appuntamento Pirelli porterà le PZero Orange Hard (prime) e le PZero White Medium (option). La novità per il Brasile, però, è rappresentata anche dal fatto che i team proveranno per la prima volta assoluta le mescole del prossimo anno. Cosi spiega Paul Hembery: “Abbiamo scelto le mescole medium e hard per la gara al fine di soddisfare tutte le caratteristiche del circuito di Interlagos. Ci sono diversi aspetti a cui bisogna prestare attenzione: nonostante sia stato riasfaltato solo pochi anni fa, questo circuito è abbastanza accidentato, il che rende difficile ottenere una buona trazione. Come lo scorso anno, durante le prove libere daremo l’opportunità ai team di provare gli pneumatici della prossima stagione, in modo da fargli testare quelli che saranno i più importanti cambiamenti previsti per il 2014!”.

Fronte DRS: Due zone DRS con altrettanti detection point. Esse sono poste, rispettivamente, sul grande rettilineo box e sulla Reta Oposta, dopo la S di Senna.

brasile-interlagos

Prima corsa sull’attuale tracciato: 1973
Numero di giri: 71
Lunghezza del tracciato: 4.309 km
Distanza di gara: 305.909 km
Record sul giro: 1:11:473 – Juan Pablo Montoya, Williams-Bmw, 2004

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento