F1 | Per quale team correrà Bottas nel 2022 ?

Il destino che ruota attorno all’attuale Sauber, brandizzata Alfa Romeo, è incerto. Oltre alle voci di trattativa di rinnovo con Ferrari, ormai stallate da diverse settimane, si aggiunge la trattativa avanzata con Michael Andretti e il suo gruppo. E quindi Bottas, ad oggi, con chi ha firmato e per chi correrà nel 2022? 

 

di Francesco Svelto |

 

 

Sia chiaro. La domanda è volutamente goliardica e provocatoria. Sappiamo bene che Valtteri Bottas lascerà Mercedes dopo l’evento di Abu Dhabi a fine anno per accasarsi a Hinwil. 

Hinwil appunto. La location è definita, il team ancora no. Questo perchè la squadra ufficialmente iscritta come Alfa Romeo al mondiale di F1 non si sa di preciso che forma e nome avrà nel 2022. La partnership, esclusivamente commerciale (anche se non doveva essere cosi nei piani del fu Marchionne), con Ferrari fino a qualche mese fa si pensava potesse continuare ma allo stesso tempo son venuti fuori contatti con il gruppo Renault per una eventuale fornitura di motori. 

Da qui il primo indizio che qualcosa poteva effettivamente cambiare nelle sorti della squadra. 

Un altro tassello del puzzle è stato posizionato qualche settimana dopo, quando è cominciata a girar la voce che l’accordo con la Ferrari, qualora fosse stato prolungato, non avrebbe più visto “l’imposizione” di un pilota di Maranello. Da qui tutto quel che si è detto – e si continua a dire – su Antonio Giovinazzi e il suo futuro lontano dalla F1 (o quantomeno dal team dove risiede attualmente) per far posto probabilmente anche al cinese Zhou, che avrebbe potuto portare una bella borsa contenente 30 milioni (leggasi trenta milioni di fondi governativi cinesi) per assicurarsi un sedile. Tutte voci rimaste tali (ad ora). 

Poi nel weekend di Monza il terzo scossone, forse il più grande. A dire il vero qualcosa iniziava già a trapelare da Spa, specie dalla stampa d’0ltremanica, sul fatto che Andretti starebbe pensando di rilevare il team e diventare, di fatto, la seconda squadra made-in-USA (o from-USA per essere più precisi) a riempire la griglia. Trattativa in fase avanzata, si diceva fin quasi da subito, con anche qualche speculazione riguardante il talentuoso pilota Colton Herta – protagonista in Indycar – che avrebbe potuto senza problemi debuttare in F1. A questo punto, ovviamente, come compagno di Valtteri Bottas. 

E da qui ci ricolleghiamo alla domanda di cui il titolo? Per chi correrà Bottas nel 2022? Alfa Romeo (sotto le insegne Ferrari), Sauber (supportata da chissà chi o cosa e con chissà quale motorizzazione) o, udite udite, Andretti Autosport F1? Chissà. Ad oggi la risposta è sconosciuta. Sarebbe dovuta arrivare qualche altra notizia prima di Austin (praticamente mentre vi scriviamo) ma cosi non è stato e forse la trattativa dovrà risolvere ben più di qualche cavillo prima di entrare in fase di definizione finale. 

Tuttavia a riguardo ha anche parlato Bottas nella serata (italiana) di ieri: “Non ero a conoscenza di queste voci durante le trattative tra me e il team. Tutt’ora non conosco completamente tutti i dettagli. Non so se ci sia la possibilità concreta che detto scenario si verifichi o meno. Ma sono sicuro che le persone chiamate a prendere una decisione sapranno fare l’interesse della squadra a lungo termine (anche se più di qualcuno parla di 200 potenziali esuberi nella sede in Svizzera, una brutta e complicata faccenda n.d.r.).

Non so con precisione chi e in quale percentuale abbia il maggiore potere decisionale attualmente. Quello che a me interessa è che la squadra mantenga le persone chiave al posto giusto in modo tale da poter continuare a svolgere un buon lavoro. Avere Andretti come proprietario del team? Perché no? Sicuramente è un grande nome!” 

 

Francesco Svelto


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".