F1 | Ciccarone: “Attendo l’inchiesta Pirelli, le gomme sono sicure!”

Tra gli ospiti di Pit Talk torna a trovarci Paolo Ciccarone, con cui parliamo delle anomalie che gli pneumatici Pirelli hanno mostrato nel corso del GP di Baku.

Domenica a Baku ci sono stati incidenti pesanti, dovuti a dei cedimenti sospetti della gomma posteriore sinistra. Storicamente il circuito azero non ha un layout dispendioso per le mesole montate sulle monoposto. Quanto avvenuto a Stroll e Verstappen però, è stato piuttosto inusuale, specialmente se si pensa che si sono verificati senza alcun tipo di preavviso.

“Il sospetto che sia stato un cedimento è sotto gli occhi di tutti, quando le cose vanno bene nessuno si accorge di Pirelli e quando vanno male tutti la conoscono. Di sicuro non sono sprovveduti. Avevano chiesto di aumentare pressione al sabato e le macchine sono state modificate sul carico aerodinamico(con la riduzione della superficie del fondo, n.d.r.).”

A Pit Talk Ciccarone accenna all’attenzione mediatica sotto cui è sottoposta l’azienda italiana dopo le anomale situazioni di gara. Spesso negli ultimi anni i piloti si sono lamentati delle mescole durante i test, riscontrando vari problemi che non sempre sono stati ascoltati. La Pirelli inoltre ha spesso modificato alcuni dettagli sulle mescole a stagione in corso, non solo nel 2021.

“Le gomme erano super sicure e mi aspetto che finiscano l’analisi per giudicare. A Baku sono le posteriori destre le più sollecitate, non le sinistre, ma chi mi dice che non ci sia stato per davvero un fattore esterno?

Dallo scorso anno scuderie e piloti spesso mettono in discussione la sicurezza o la tenuta delle gomme Pirelli, specialmente dopo quanto accaduto a Silverstone 2020. Sta di fatto che a Baku è difficile avere una pesante usura (non segnalata dal muretto) sulla posteriore sinistra. Ciccarone non esclude la presenza di fattori esterni. I detriti possono essere fatali e imprevisti, il circuito azero non è nuovo a questo tipo di situazioni.

“Mi ero accorto che durante la gara si vedeva un taglio sulla gomma di LH confermato anche da Mario Isola a fine gara. Fino a che non c’è risposta ufficiale io parto dal presupposto che Pirelli fa gomme sicure ed affidabili. Il problema di base è che con queste gomme cosi sollecitate basta veramente poco…”

Il taglio sulla gomma di Hamilton aumenta i sospetti sull’affidabilità delle gomme Pirelli nel corso di questo weekend. Serviranno profonde analisi per capire quale sia stata la causa che ha generato questo tipo di problema. Sarebbe un grosso problema se bastasse così poco per far cedere lo pneumatico, su un circuto non dispendioso per le gomme. Credo che la Pirelli debba confrontarsi con team e piloti in merito a quanto successo, in modo da mostrare i dati ufficiali ai diretti interessati.

Mario Isola tempo fa aveva dichiarato che queste mescole non sono molto distanti da quelle dello scorso anno, adattate ovviamente ai cambiamenti del 2021. Che siano i continui piccoli cambi che la Pirelli fa sulle mescole nel corso della stagione?

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. Articolist for F1sport.it, FIA Accredited. Twitter: @MasterOfPeppe

Ultimi articoli

3,745FollowersFollow
1,110SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com