F1 | A Baku scoppi anomali delle Pirelli

Rianimano un GP soporifero le gomme Pirelli, precisamente le posteriori sinistre. Prima è Stroll a perdere il controllo della sua vettura dopo lo scoppio della gomma. A pochi giri dalla conclusione invece la vittima è il leader del mondiale Verstappen.

L’olandese in testa alla gara fino a quel momento è vittima anche lui di un cedimento della gomma posteriore sinistra. Cedimento strutturale? usura? danneggiamento? Bisognerà indagare ma resta il fatto che solo le macchine estremamente sicure e delle piste ben congegnate hanno permesso ai piloti di uscire incolumi da due scoppi di pneumatici a 300 Km/h.

Certo è che su una pista che non mette a dura prova le gomme delle vetture due piloti di ritirano per lo scoppio della medesima gomma, nel medesimo punto ad alta velocità… qualcuno dovrebbe interrogarsi e indagare su quanto è accaduto… visto che nella storia di questo fornitore attuale non è neanche la prima volta.

Intanto gli uomini della Pirelli copre le gomme sulle macchine incidentate per evitare che vengano fotografate da occhi indiscreti. Anche se magari non dovrebbe proprio esserci niente da nascondere, o no?

 


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato