F1 | La Ferrari di Mattia Binotto già sta prendendo forma
 

 


F1 | La Ferrari di Mattia Binotto già sta prendendo forma

La Ferrari è in fermento. Dopo la sostituzione di Maurizio Arrivabene con Mattia Binotto, che a sorpreso alcuni ma non f1sport.it che aveva più volte sottolineato che qualcosa sarebbe potuto cambiare all’interno del team, oltre ai rapporti non idilliaci tra i due, arriva una delle nuove figure che affiancheranno l’ingegnere nativo di Losanna e cresciuto in Ferrari.

di Giulio Scaccia

Mattia Binotto si avvia a ricoprire un ruolo che non ha evidenze nella Formula 1 contemporanea: Team Principal e Responsabile tecnico, molto simile a quello del grande Mauro Forghieri e, con diverse fortune, di Claudio Lombardi negli anni bui del dopo Prost.

A supporto del lavoro della squadra, non del team di progetto, stabile e funzionale, che Binotto governa con l’ormai famoso sistema di organizzazione “orizzontale” con Enrico Cardile e Corrado Iotti su tutti, entrambi arrivati dalla produzione a dirigere rispettivamente il settore aerodinamico e quello dei motori in F.1, serve maggior forza al team che opera in pista.

A tal proposito è arrivata la notizia di un cambio di ruolo per Laurent Mekies, francese, che parla perfettamente italiano, detto per il pizzo “D’Artagna” ha fatto il suo debutto con i colori della Ferrari nel paddock di Abu Dhabi, in occasione dell’ultima gara del 2018. Mekies ha lavorato, in FIA, come responsabile della sicurezza, ed è stato vice di Charlie Whiting.

Queste sue competenze, potremmo dire “politiche”, lo porteranno  ad assumere con elevata probabilità il ruolo di direttore sportivo, una figura che non era più stata presente almeno formalmente (Laurent Mekies in Ferrari si occupava già di regolamenti) dopo l’uscita dalla Ferrari di Massimo Rivola nel 2016.

Iniziata l’era Binotto, arrivano i primi nomi a supporto. Visto il doppio incarico, sarà necessario che l’ingegnere distribuisca deleghe formali e sostanziali. Nei prossimi giorni sapremo ancora di più sul ruolo di Mekies e su altre promozioni in seno alla Ferrari.

O magari qualche arrivo.

 

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Lascia un commento