F1 | Ferrari lontana dalla Mercedes per Sebastian Vettel

Ferrari e Vettel, un amore appena sbocciato ma che da quest’anno sembra essere andato in crisi. Il pilota tedesco dice ancora una volta il suo pensiero al margine del Gran Gala FIA 2018.

di Giulio Scaccia

Una stagione difficile, in cui i rimpianti sono tanti. Vettel in queste settimane non ha mai fatto una reale ammissione di responsabilità rigurdo un 2018 denso di sbavature ed errori, che lo hanno lasciato distanziato di 88 lunghezze da Lewis Hamilton.

Ecco le parole di Vettel che ripercorrono velocemente gli anni trascorsi dopo le sue quattro corone mondiali con la Red Bull:

Prima di tutto credo che sia sempre positivo essere nella posizione di lottare per il campionato. Chiaramente le stagioni successive al mio ultimo titolo mondiale non sono state semplici. Credo che sia stato bello essere tornati in grado di vincere delle gare negli ultimi due anni ed essere riusciti a dire la nostra in ottica iridata. Ma se prendete in esame l’ultimo campionato nella sua globalità, eravamo ancora troppo lontani. La situazione sembrava positiva verso metà stagione, e forse anche nelle gare di Spa e Monza. Ma dopo penso che abbiamo avuto un significativo calo di prestazioni, che ha reso tutto più difficile. Lewis e la Mercedes hanno avuto un’ottima sequenza di gare, dove hanno conquistato tanti punti e vittorie. E il divario si è aperto piuttosto rapidamente in quei gran premi.

Da notare come Vettel forse possa aver sofferto per il suo stile di guida l’era ibrida. Inoltre ancora una volta non ha parlato dei suoi errori e di una Ferrari dietro la Mercedes.

Ad opinione di chi scrive, per lunghi tratti della stagione, la Ferrari è stata almeno pari alla rivale argentata e proprio a Monza e questo siamo d’accordo con il tedesco, c’è stata una svolta nello sviluppo in negativo per la Rossa, in positivo per la Stella a tre punte.

Sebastian Vettel conclude la sua intervista con un auspicio:

La mia motivazione è quella di vincere con la Ferrari, è la mia ambizione e il mio obiettivo. Ovviamente non l’abbiamo ancora raggiunto, perciò ci riproveremo.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com