F1 | GP Singapore: Red Bull e Renault calano l’asso

La Renault equipaggerà tutte le vetture motorizzate con le sue PU con l’aggiornamento previsto. Un possibile vantaggio ulteriore per prove e gare a Singapore per la Red Bull.

di Giulio Scaccia |

Come è riportato dal sito motorport.com e dalle voci che giravano insistentemente, la Renault ha Marina Bay ha un nuovo aggiornamento, già montato nelle PL1 e PL2 sulla vettura di Max Verstappen. Per Max era stata anche una rotazione obbligata. Il dubbio era ed è rimasto se anche la vettura di Ricciardo avesse usufuito dei gettoni e a tal proposito l’olandese era stato sibillino ma non troppo:

Abbiamo lo stesso materiale su entrambe le monoposto.

Mentre il motore di Max era a fine corsa e quindi la sostituzione era nei programma, così non era per Daniel Ricciardo, Kevin Magnussen, Jolyon Palmer. Probabilmente oggi è stato davvero testato sulla Red Bull dell’olandese e poi c’è stato il via libera. La Renault ha così speso tre token. Ne rimangono ancora parecchi, diciotto, tenendo anche conto che la Ferrari a Monza ha esaurito il bonus a disposizione.

verstappen-max-red-bull_3465884Gli aggiornamenti portati a Singapore non richiedono comunque l’utilizzo di una unità termica nuova. La Renault non ha dato troppi dettagli, ma i tre gettoni dovrebbero  trattarsi di modifiche al sistema di accensione che permettono di utilizzare un nuovo carburante portato dalla Total. Modifiche che non richiedono l’utilizzo di un nuovo motore termico. Le modifiche quindi, come si vociferava ad inizio week end, non dovrebbero riguardare il turbo e i due motori elettrici.

La Red Bull si gioca l’occasione per piazzare una pole e una possibile vittoria. Ricciardo ci crede ma anche Verstappen non è da meno. Vedremo se le modifiche Renault saranno un supporto in più, tenendo presente che Marina Bay è una pista di trazione ed aerodinamica, terreno favorevole per le vetture di Mylton Keynes.

 

 


Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.